La Cv Skating festeggia i suoi primi 5 anni di attività

0
203

CIVITAVECCHIA – Cinque anni fa, il 26 marzo 2012, nasceva la Cv Skating. In un momento di massima confusione, 8 persone, 4 ragazzi e 4 adulti (genitori di appassionati) decisero di prendersi sulle spalle tante responsabilità, molti oneri e pochi onori per dare vita e speranza ad uno sport che andava morendo.
“Una visione, quello dello sport agonistico ma con una grande attenzione al risvolto sociale, che era ed è perfettamente condivisa fra questo nucleo iniziale che è stato il vero faro che ha sempre illuminato il nostro cammino, anche nei momenti di difficoltà più nera – raccontano i dirigenti della società – Non sono mancati i momenti davvero brutti, in cui tutto il nostro sforzo sembrava vano: amministrazioni comunali sorde, un impianto vuoto e a noi inutilizzabile, gli anni passati girando di posto in posto pur essendoci un pattinodromo comunale a disposizione, un campionato di A2 disputato interamente a Roma. Ogni qualvolta lo scoramento sembrava prendere il sopravvento, ci siamo guardati negli occhi e dati forza: il nostro obiettivo era ambizioso, difficile da raggiungere, ma alla portata. Oggi gli orizzonti sono cambiati: abbiamo vinto un regolare bando pubblico, gestiamo il pattinodromo comunale, abbiamo sfondato la quota 100 iscritti, abbiamo lanciato un nuovo settore, quello del pattinaggio artistico, che dopo appena pochi mesi già ci sta dando tante soddisfazioni. Il lavoro è aumentato, le scartoffie burocratiche sono di più, le responsabilità di ogni tipo anche, ma le soddisfazioni sono impagabili. Dopo ogni partita od ogni esibizione, vedere i volti sorridenti dei bambini e dei ragazzi, vedere i genitori soddisfatti di far vivere ai propri figli emozioni vere in un ambiente sano, non ha prezzo. E’ la migliore risposta agli anni passati ad ingoiare bocconi amari, sapendo che un futuro migliore era possibile. Oggi è domani: oggi stiamo realizzando ciò che vedevamo ieri, e che tanti non vedevano. Ma non ci fermiamo qui: oggi stiamo già lavorando su quello che vediamo domani. Un campo migliore, allievi più numerosi, attività internazionali, stage con i migliori allenatori del mondo, tornei che portano a Civitavecchia giocatori campioni del mondo. Risultati importanti ma che non sono un punto d’arrivo: sono un punto di partenza. C’è sempre modo di migliorarsi e l’autocritica è di casa nella nostra società.
“Nella Cv Skating non c’è spazio per i personalismi – concludono dalla dirigenza – nella Cv Skating c’è spazio per i sogni, per le sane ambizioni, per le famiglie che vogliono vivere in un ambiente sano ed educare i propri figli secondo i valori dello sport. Il tutto, pensando sempre al nostro fratello scomparso, mai dimentico ad anni dalla tragedia. Non è un caso che il cuore #7 non manca mai sulle divise ufficiali, di gioco e di rappresentanza. La Cv Skating non dimentica i propri fratelli. Ieri la Cv Skating ha festeggiato il suo primo lustro.Tanti auguri Cv Skating”.

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY