La Cpc si divora il derby del Tirreno con il S. Marinella

0
151

CIVITAVECCHIA – La Cpc si divora il derby del Tirreno con il S. Marinella, imponendosi con un roboante 4-0. Ma il momento più toccante e d’altri tempi è stato senza dubbio l’avvio di gara, con il minuto di raccoglimento alla memoria di Flavio Gagliardini e i due capitani che subito dopo escono dal terreno di gioco per portarsi in tribuna e consegnare alla moglie Venere un mazzo di fiori nella commozione generale dei presenti. Dopo un primo tempo che poco ha che vedere con il calcio giocato, in cui l’emozione ancora viva nelle teste dei giocatori della Cpc la fa da padrone (Loiseaux sbaglia anche un rigore) e la scarsa mobilità non fa distendere la squadra nel migliore dei modi sul terreno, arriva una seconda frazione a tutta birra della “Roja”. Al 7′ i portuali sono già in vantaggio con l’esterno Elisei, che raccoglie la sfera dopo il tiro di Ruggiero e dal vertice basso dell’area piccola del portiere insacca. Da qui in avanti sparisce il S. Marinella, rintanato nella propria trequarti a difendere l’area, atteggiamento che lo vedrà soccombere sul piano calcistico altre tre volte ad opera di Loiseaux al 12?, La Rosa al 43? e Elisei in pieno recupero (47?).
Finisce cosi una settimana dura da digerire sul piano caratteriale e umano, complice la scomparsa di Flavio e per non dimenticare le gravissime condizioni di Daniele Mallia, giocatore della juniores della Cpc vittima domenica di un incidente stradale, che ancora lotta tra la vita e la morte. C’era da ripartire ed è stato fatto, ora si penserà alla prossima partita col Vi.Va in programma domenica prossima, in una settimana d’assestamento psicologico che male non farà di certo.

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY