La Cpc impone la legge del Fattori

0
244

CIVITAVECCHIA – Diciottesima vittoria stagionale con l’undicesima di fila tra le mura amiche per la Cpc, che ieri al Fattori si è imposta sul San Lorenzo con un classico 2-0. Serviva solo vincere, e cosi è stato, per mantenere i cinque punti di vantaggio inalterati sulle dirette inseguitrici Ronciglione e Montespaccato, impegnate in match più abbordabili sulla carta che le hanno viste vincitrici entrambe. Di ritorno mentalmente dopo la debacle di domenica scorsa i portuali giocano con intelligenza l’incontro, capitalizzando le due occasioni più limpide avute e stavolta sbagliando meno in fase di conclusione.
Dopo una fase di studio che dura pochissimo Ruggiero al 7? quasi dal fondo crossa al centro dell’area, Loiseaux si coordinata e in sforbiciata stile gol col S. Severa colpisce però questa volta in pieno il palo. La Cpc governa il centrocampo e aspetta sornione gli avversari, ripartendo con veloci folate, e da una di queste al al 16° cambia il punteggio. Lancio in avanti con Panunzi che contrastato da Giulietti pizzica il pallone con il collo del piede facendogli prendere una traiettoria arcuata che supera il portiere in uscita per il vantaggio portuale. Per il centrocampista è il quarto gol in stagione. Al 20? una delle poche sortite del S. Lorenzo, con Provenzano che di testa manda alto sulla traversa. La partita staziona a centrocampo in prevalenza, con la Cpc che senza fatica gestisce l’incontro e con l’unico squillo degli ospiti al 42° con Ingrosso che da fuori area tira a lato della porta difesa da Marani. Pochi minuti prima Di Gennaro aveva avuto l’occasione per il raddoppio: lanciato in contropiede arriva a tu per tu col portiere ma tira a lato. Si va al riposo cosi in un partita che stenta a decollare sul piano delle occasioni e dello spettacolo: concreta la Cpc quasi assente il S. Lorenzo. La ripresa è ancora più scarna e non decolla, la prima occasione è per il S. Lorenzo al 19 quando su un cross dal fondo un groviglio di uomini staziona davanti a Marani e il pallone balla come un flipper fino ad arrivare a Pecci, tiro in porta con Marani che respinge. Al 23′ occasione per la Cpc con Di Gennaro che spreca tirando alto. Nella sarabanda delle sostituzioni si attende solo il fischio finale, ma al 46′ La Rosa subentrato a Loiseaux si incunea in area e tira a botta sicura, Musella respinge sulle gambe di Ruggiero che di giustezza insacca per il raddoppio portuale.
Soddisfatto a fine match mister Castagnari: “Serviva vincere e cosi è stato, manca una partita in meno alla fine della stagione e il distacco rimane invariato. Quasi tutto si deciderà nel big match tra le nostre inseguitrici Ronciglione e Montespaccato che ci sarà tra tre domeniche, noi dobbiamo solo vincere fino ad allora. Per adesso in attesa va benissimo cosi!”

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY