La Cpc blinda la porta

0
164

CIVITAVECCHIA – Prelevato dal Ladispoli ad inizio mercato e messo come ultimo baluardo alla difesa della porta dei rosso portuali, ha vissuto un inizio di stagione travagliato passando da qualche critica di troppo ad una prestazione fuori dalle righe domenica a Monterotondo. Il ruolo del portiere è inversamente proporzionale a cosa fa la squadra, solitario vive la sua partita e spesso si trova ad affrontare quell’ultimo secondo che può essere decisivo per l’economia dell’incontro.
Con un passato degno di nota, giovanili della Lazio Fiorentina Roma e Pescara, Luca Chessa non è passato dal nulla a tutto ma ha semplicemente mostrato dopo settimane di lavoro con Massimo Izzi una parte del suo valore. O almeno ha messo da parte quella polvere che si ostentava a collocare sulla sua affidabilità, con un campionato che ritrova un autentico protagonista.

Luca per te Inizio difficile, con i risultati che sembravano non arrivare e con qualche gol preso di troppo. Tanto lavoro nel frattempo o qualcos’altro?

“Inizio che sicuramente tutti ci immaginavamo più roseo, ma in fondo siamo solo all’inizio. Nuova categoria e quindi nuovi ritmi dove tutto fa esperienza, ma siamo tutti convinti che questa squadra possa fare molto di più, e lavorando raggiungeremo il nostro obbiettivo. Non abbiamo mai smesso di lavorare sodo e continueremo tutti i giorni, sappiamo che il lavoro paga”.

Nessuno ha mai pensato che il vero Chessa fosse quello impacciato visto con l’Almas, così come ora è illogico pensare che non si subiranno più reti. Quanto è complicata la partita vissuta da solo a difendere una porta?

“La categoria è molto complicata e soprattutto quest’anno che tutte le squadre hanno qualcosa da dire. Il ruolo del portiere è stupendo e allo stesso tempo molto difficile, è uno contro tutti e si può passare molto facilmente da una prestazione negativa, a una domenica dove salvi tutto e tanti si ricredono e forse… è anche questo il bello, non credi?”.

Mercoledì si andrà a giocare un ritorno di coppa complicato e difficile. Quante chance secondo te?

“Ritorno di coppa molto complicato, bisognerà fare una grande prestazione per recuperare il 3-1 subito in casa, è impossibile fare pronostici nel calcio può succedere di tutto. Sicuramente noi giocheremo la nostra partita a testa alta e con la voglia di fare una bella gara, poi il campo ci racconterà il resto”.

  • Share/Bookmark
SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY