La Cpc asfalta i Pescatori Ostia

0
178

CIVITAVECCHIA – La Cpc asfalta i Pescatori Ostia imponendosi al Fattori con un eloquente 5-0. Sorpresa al via del match nella formazione rossa, con Mister Castagnari che, per le assenze in simultanea nell’area difensiva e di centrocampo, si vede costretto a schierare Elisei non sul fronte offensivo ma nel terzetto di centrocampo, inserendo al suo posto La Rosa a far coppia con Loiseaux e Ruggiero in avanti, mentre dietro Poggi va a far coppia con Caforio davanti a Marani. Match dai due volti con un primo tempo troppo statico nella manovra per i portuali, seppur segnino due reti in 20 minuti, e una ripresa all’altezza delle prestazioni fino a qui effettuate. Spostare Elisei per sopperire alle assenze di Di Gennaro e Panunzi nel settore di centrocampo lo limita e non poco nelle folate offensive a cui ha abituato e solo nella ripresa un atteggiamento più spregiudicato e una manovra più ariosa gli permettono quella libertà necessaria ad arrivare davanti a Rocchi con più efficacia. Ottima la prova di Bevilacqua e Gallinari che sbagliano veramente poco nei 90 minuti, così come Loiseaux che segna due reti da attaccante d’area e da opportunista. Vedere Ruggiero addietrare fino all’area per recuperar palla fa solo intendere l’intensità della manovra e la voglia d’esserci. Per gli altri componenti buona la prova quest’oggi, con un secondo tempo da squadra che in pratica da scacco matto al Pescatori Ostia. Rimane tutto invariato in testa con la CPC2005 e il Ronciglione, vincitore anch’esso nel match contro il Montespaccato, che vanno in fuga sulle avversarie relegando la terza in classifica, ora l’Aranova, a 6 lunghezze. Campionato che si prospettava livellato verso l’alto all’inizio, ma che viste queste prime 9 giornate mostra un’evidente spaccatura tra le due di vertice, che al momento sembrano fare un campionato a se, e la terza.
La cronaca narra di una CPC già in vantaggio al 2 minuto con Loiseaux, che è lesto a prendere palla a pochi metri dalla porta e insaccare, dopo uno svarione del portiere ospite Rocchi che cicca il pallone in maniera clamorosa sul rinvio. Al 6’ potrebbe già raddoppiare la CPC con Ruggiero che eludendo la difesa taglia l’area in due pronto a raccogliere l’invito di Bevilacqua, ma il pallone è respinto in angolo da Rocchi. Al 18’ è ancora Ruggiero imbeccato da Loiseaux a concludere, ma la palla si spegne in angolo. Al 19’ passa ancora la CPC con Loiseaux, che sul filo del fuorigioco riceve palla e si incunea in area per poi insaccare la rete del 2 a 0. La partita vive di poche emozioni con qualche giocatore della CPC che tira troppo presto i remi in barca tra le ire di mister Castagnari e al 41’ per poco il Pescatori non dimezza lo svantaggio. Pappalardo valuta male un rimbalzo della sfera che lo supera e permette a Minotti di crossare al centro, dove Franci di testa impegna severamente Marani, lesto a respingere il tiro. Al 43 altra occasione per gli ospiti con Minotti, che da fuori area spara alto sulla traversa. Si va al riposo ed evidentemente qualcosa cambia nella testa dei giocatori, i quali disputano una ripresa che non dà praticamente scampo agli avversari. Al 3’ la CPC segna ancora e lo fa con Ruggiero, che arpiona il pallone dalla linea di mezzeria e si trascina la difesa fino ad essere a tu per tu con Rocchi: esterno sinistro e palla nel sacco. Prima della quaterna altre tre limpide occasioni per i portuali: all’11 palo di Elisei; 12’ colpo di testa di Loiseaux parato da Rocchi e al 28’ traversa di Caforio su calcio di punizione. Il preludio al gol di Elisei che va a battere un calcio di rigore un minuto dopo insaccandolo, dopo esser stato trattenuto in area da Stampone. Gioca in surplace la CPC e con Elisei, scatenato tra le maglie della difesa avversaria, segna al 37’ la quinta rete.
Va e sembra non concedere nulla agli avversari l’Armada Roja portuale, domenica contro la Guardia di Finanza interessante e fondamentale gradino per la vetta in una partita che offrirà altrettanti spunti d’osservazione.

Vince anche la Juniores della Cpc, rigenerata dalla cura Valle. I ragazzi civitavecchiesi si impongono in trasferta sul Bracciano per 3-1, pur giocando per quasi tutto l’incontro in dieci uomini per l’espulsione di Fazari nei primi minuti di gioco. Le reti portano la firma di Fais, Tesoro e Bastianelli.

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY