Isabella Papa rinasce di notte e conquista gli Assoluti

0
292

CIVITAVECCHIA – Binario 1500, ultima chiamata per Isabella Papa. E lei è lì, questa volta non ha sfiorato, la sua mano non ha perso la presa, questa volta Isabella ha stretto la morsa ed è salita sul treno per Torino. Lo Stadio Nebiolo ospita i Campionati Assoluti di Atletica Leggera e in un parterre con nomi del calibro di Margherita Magnani e di Marta Zenoni (recente bronzo ai mondiali Allievi in Colombia) Civitavecchia sarà presente, anche quest’anno, con i colori della Tirreno Atletica.
Un risultato desiderato, inseguito e ostinatamente cercato insieme al suo coach Claudio Ubaldi. Un 2014 di stop, un anno complesso, ma nelle difficoltà i campioni vengono fuori: una ripresa sul finire dell’anno con un 4’57”8 che fa ben sperare e nei mesi seguenti allenamenti impegnativi seguendo letteralmente il programma del suo tecnico: coach e atleta, un binomio che diventa una fusione per giungere al risultato voluto. Metti una sera romana, alla Farnesina, il caldo e i ritardi sul programma non certo amici della pregara: Isabella in testa alla competizione fin dallo start , partenza veloce e passaggi regolari, 4’34”96 (suo secondo tempo di sempre) vince e strappa il biglietto per gli Assoluti con grande naturalezza, staccando l’atleta della RCF Roma sud di ben 17” e nello stadio echeggiano i rumors “ la Papa è tornata”. Nella stessa serie la compagna di squadra Silvia Nasso, alla sua prima uscita sui 1500m, lei che è dedita alle corse su strada, alle arrampicate montane, si ritaglia un onorevole spazio in pista con un 5’24”40 di tutto rispetto.
Al maschile, una gara dominata dall’atleta della CA.RI:RI. Abdikadar , Valerio Stefanini brilla nella seconda serie e va a vincere in 4’27”27 suo Pb migliorato di 5” rispetto ad Orvieto di una settimana fa. Stessa distanza per Davide Galeani in 4’33”26, Antonio Galeani in 4’49”27 e Valerio Guida in 4’51”07.
800metri per Federico Orlando che continua sulla scia di risultati positivi conseguiti nella parentesi estiva su pista, 1’59”44 e si avvicina molto al suo best.
400m vinti in 58”78 vinti da Eleonora Checherita; giro di pista anche per Lucilla di Stefano che conclude in 1’11”53, Marcello Savina in 56”64 e Roberto di Luzio in 1’’01”23.
Per le categorie giovanili, splendida gara per Caterina Riccetti che si riserva la seconda posizione sui 150m in 21”33 mentre Filippo Masoni azzarda una prima uscita alle barriere nei 300Hs portati a termine con un buon 52”63.
Patrizia Rotolo

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY