Il Csl Soccer di C5 pareggia col Real Fiumicino ma resta in vetta

0
183

CIVITAVECCHIA – Finisce 3-3 al Tamagnini tra la Csl Soccer di c5 e il Real Fiumicino. Pareggia anche il Real Fabrica e in vetta non cambia nulla al giro di boa. Csl Soccer prima con 32 punti, Real Fabrica all’inseguimento con 29 e Carbognano dietro a 26.

Ottimo il girone d’andata, inaspettato per la posizione ma giustiziere per quanto espresso sul terreno di gioco. Rimanere freddi dopo il passo falso col Blue Green non era facile, soprattutto perchè davanti questa sera c’era una signora squadra. La prossima giornata la Csl Soccer sconterà un turno di riposo, utile per ricaricare le batterie apparse in leggero deficit, in special modo su quello mentale.

Serviva riscattarsi dopo la sconfitta col Blue Green, lo è stato in parte. Hanno pesato anche le assenze, solo 9 a referto per mister Termini, cosi come la mancanza di quella freddezza nelle retrovie che, fino ad ora, aveva contraddistinto la Csl Soccer di c5. La Csl Soccer gioca per soli trenta minuti alla sua maniera e non gli basta per sbarazzarsi del Real Fiumicino. Buona la prova degli ospiti, dalle tribune si è vociferato che fossero tutti alla prima avventura nel Futsal, cosi non è sembrato. Mister Consalvo, lo stesso del Real Fiumicino capolista nel girone D di C2, sta facendo indubbiamente un buon lavoro. Sul fronte Csl Soccer mister Termini negli spogliatoi cambia probabilmente la gara, i primi venti minuti del secondo tempo dei suoi ragazzi sono stati perfetti, arrembanti e con il giusto senso tattico.

La compagine civitavecchiese parte bene, un palo per lei sul tiro di Bouzidi, poi barcolla al primo vero affondo ospite. Lascia Colla libero di deviare la punizione calciata da Pioli, Di Bonaventura non può nulla se non raccogliere la sfera in rete. Seppur dietro soffra la Csl, forse troppo, la parità la riagguanta prima dello scadere. Pregevole la galoppata di Pernelli tra i giocatori avversari, uno slalom per poi arrivare davanti a Greci e batterlo. Si va a riposo cosi, uno a uno.

I civitavecchiesi entrano con altro piglio nella ripresa e in venti minuti riescono a ribaltarla. Prima Pernelli, onnipresente sul terreno di gioco, e poi Bouzidi a dieci dalla fine sembrano metterla in cassaforte. Non basta però per i tre punti, la Csl addietra troppo e permette agli aeroportuali di ritornare in gara. Prima De Lio su tiro libero, concesso per sopraggiunto quinto fallo, e poi Messina a un secondo dalla fine regalano al Real Fiumicino il pareggio.

Pareggio che lascia l’amaro in bocca per la rete subita in pratica allo scadere, ma giusto per come maturato. Quindici giorni e si tornerà in campo, di tempo ce ne è per ruggire ancora.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY