Grande emozione sulla pista dello Stadio Olimpico per i talenti della Tirreno Atletica

0
359

CIVITAVECCHIA – La settimana della runfest si è conclusa egregiamente per la squadra della Tirreno Atletica Civitavecchia. Le gare, preludio del Golden gala di giovedì, si sono tenute allo Stadio dei Marmi dove si è saggiata la vera festa dell’Atletica; le star del panorama internazionale insieme agli atleti “della porta accanto”: preparazioni, allenamenti, tecniche da osservare, avvicinarli per scambiare un commento o carpire un consiglio dopo i rituali autografi e foto ricordo immancabili. Nella gara dei 1000m tutti gli atleti biancoblu al record personale: Federico Ubaldi vince la gara con 2’37”27 staccando la seconda posizione di 4”; Valerio Stefanini è 4^ in 2’47”99; settima piazza per Davide Galeani in 2’54”75; prima uscita per Emanuele Diottasi in 3’02”40; Matteo Marino è 15^ in 3’03”23 e gli allievi Francesco Dandolo e Alexis Tenorio chiudono rispettivamente in 3’22”80 e 3’24”75. Silvia Nasso giunge seconda al traguardo in 3’22”65 dopo aver combattuto per svincolarsi dalla calca iniziale.
Il pomeriggio seguente la 4×100 di Zeroli- Patanè-Flaccavento-Ubaldi si aggiudica la gara in 45”15 mentre in serata, all’interno dello Stadio Olimpico, si gioca la vera prova generale della “notte dei diamanti” : Lucrezia Adamo, per quest’anno tra le file della squadra reatina, si presenta alla start line dei 1500m. L’allieva di coach Ubaldi corre a ridosso delle prime, impostando il proprio ritmo lungamente testato in allenamento e sforbiciando oltre tre secondi al personal best portato a un convincente 4’55”52. Una gara, svolta in un palcoscenico altamente suggestivo e stimolante, tecnicamente indicativa in vista dei campionati italiani di categoria che, il prossimo fine settimana al Guidobaldi di Rieti, vedranno l’atleta civitavecchiese impegnata sia sul miglio metrico che sulla distanza doppia.
Ecco poi il giovedì, il giorno tanto atteso, la tappa in Italia della Diamond League che in serata ha visto una parata di medaglie olimpiche sfidarsi all’interno dello stadio di Roma e che ha avuto come prologo il Palio dei Comuni; la gara con più pathos per i ragazzi di età 12-14 anni per la staffetta 12×200 tra le 170 rappresentative dei comuni italiani. Civitavecchia come ogni anno è stata rappresentata dalla scia biancoblu dei giovanissimi della Tirreno Atletica; cambiano i volti, le attitudini le composizioni della squadra, ma il filo comune rimane, ogni anno, la meraviglia, lo stupore, l’esaltazione di percorrere quella curva come i top atleti a cui si ispirano. La staffetta esprime al meglio le singole capacità, è un’alchimia di sentore di squadra e agonismo personale che frutta sempre il miglior risultato ottenibile e il 2017, con una squadra verdissima composta per l’80% da atleti 2005, vanno a completare la batteria con il tempo ufficioso di 6’24”. Accompagnati in campo dai tecnici Alessio Mangano, Silvia Nasso e Federico Ubaldi, i dodici frazionisti sono stati: Matteo Bonamano, Joel Calbi, Beatrice Costa, Beatrice Di Luca, Margherita Di Vaia, Leonardo Dolci, Benedetta Giambò, Matilde Patanè, Caterina Riccetti, Luca Sartorelli, Beatrice Stocchi, Riccardo Vitali.

Patrizia Rotolo

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY