Esordio in serie A con sconfitta per il Crc

0
135

CIVITAVECCHIA – Esordio con sconfitta per il CRC nel campionato di serie A. I biancorossi allenati dai coach Giampietro Granatelli e Mauro Tronca sono stati battuti in trasferta dall’Afragola Napoli con il punteggio di 41-19.

I civitavecchiesi hanno pagato dazio dal punto di vista dell’impatto emotivo con la nuova categoria. Un ko che però non determina nessun dramma all’interno del club, il quale aveva messo in preventivo una partenza soft: “Il risultato è stato senz’altro negativo – afferma il presidente Andrea D’Angelo – abbiamo pagato un po’ l’emozione dell’esordio in serie A. Ho visto però anche cose buone, i ragazzi hanno dimostrato in alcuni tratti di avere della qualità, non ci scoraggiamo e andiamo avanti. Per un momento nel secondo tempo potevamo recuperare, poi abbiamo mollato e i padroni di casa hanno portato a casa il risultato”.  

Domenica prossima possibilità del riscatto con Romagna in casa: “Li conosciamo bene, li abbiamo incontrati tre volte lo scorso anno. Adesso avremo l’opportunità di preparare bene la partita per una settimana, anche con i nuovi innesti Asoli e Cusimano”.

“Abbiamo pagato lo scotto della sufficienza nell’approccio mentale – afferma l’head-coach Granatelli – ma era normale al debutto. Napoli era un campo difficile, lo sapevamo. Sono però soddisfatto dei giovani e di altre situazioni. Abbiamo fatto il 100% sui piazzati, ma in difesa abbiamo commesso qualche errore di troppo. Siamo molto meglio di quello che si è visto oggi. Romagna? Con loro abbiamo un conto in sospeso, hanno perso la gara interna con Pesaro, sarà un match tosto. Faremo delle modifiche nella squadra, ragazzi che non ho potuto schierare ancora”.

Intanto la società ha piazzato piazza altri due importanti colpi di mercato, acquistando Asoli e Cusimano, rispettivamente pilone e terza linea. Entrambi  arrivano in prestito dalle Fiamme Oro e saranno a disposizione di coach Giampietro Granatelli a partire dalla prossima gara, nel debutto interno al Moretti della Marta contro il Romagna.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY