CPC 2005: cinque colpi per ripartire

0
92

CIVITAVECCHIA – Dopo la cocente sconfitta e mal-digerita stagione che ha colpito la CPC2005 e di riflesso dalla proprietà, culminata con la retrocessione nel campionato di Promozione, bisognava ripartire con il passo giusto e allo stesso tempo con la forza che contraddistingue la società. Si ricostruisce da capo un gruppo che ha dato tanto e che solo un anno fa ci aveva portato nella massima categoria regionale, con la convinzione di ritornarci a breve col lavoro e la determinazione che ci contraddistingue da sempre.
In tutto questo c’è da sottolineare l’egregio lavoro svolto fino ad ora dal nuovo Direttore Sportivo Manuel Parla e dal Direttore Generale Patrizio Presutti, che hanno permesso di ricevere consensi al progetto da parte di giocatori importanti, ricreando e rimpinguando l’ossatura della squadra.
Consensi che solo il primo luglio troveranno l’ufficialità dopo la firma del contratto, ricevuti da parte del bomber Catracchia, del polivalente Gravina, del centrale difensivo Brunetti, col ritorno del “portierone” della promozione Nunziata e dulcis in fondo con il consenso di Serpieri; quest’ultimo giocatore conosciutissimo a Civitavecchia e che, nella sua pur breve carriera calcistica, si è fregiato della fascia da capitano nella Lazio Primavera, Campione d’Italia nella stagione 2013/2014.
Soddisfazione piena del Presidente Sergio Presutti che ha avallato passo dopo passo il tutto, e che reputa tutto ciò solo l’inizio della campagna acquisti atta a riportare la Compagnia Portuale Civitavecchia dove merita di giocare.
Ora le attenzioni si spostano sul capitolo under, 97-98 e 99, un elemento necessario e imprescindibile per la stagione da affrontare, con la convinzione che chi verrà potrà già da ora constatare che si tratta di un gruppo importante.
Ovviamente al momento solo consensi da parte dei sopracitati giocatori, con l’ufficialità che sarà data il primo luglio con la firma del contratto, ma chi è qui sa che una stretta di mano vale più e come tanti fogli da firmare e che tutto ciò è solo l’inizio.
In uscita da segnalare la fine del rapporto calcistico, oltre a quella già annunciata di Boriello con Di Marco, Vincenzi, Ponzio, Elisei, Giambi, Chessa. Ragazzi che lasciano per un motivo o per altro (Elisei ad esempio per motivi di lavoro), a cui la società augura tutte le fortune e altre stagioni da protagonisti, ringraziandoli per quanto dato nella loro permanenza con la maglia rosso portuale.
Smentita essendo priva di fondamento invece la notizia, apparsa quest’oggi su qualche quotidiano cartaceo e telematico, in cui si annunciava la fine dei rapporti con il giocatore Sacripanti.

  • Share/Bookmark
SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY