Civitavecchia-Allumiere: una veste nuova per il 65°Gran Premio Madonna delle Grazie

0
200

CIVITAVECCHIA – Ciclismo juniores in primo piano nell’Alto Lazio in vista dello svolgimento del Gran Premio Madonna delle Grazie che, sabato 12 settembre, taglia il prestigioso traguardo delle 65 edizioni mantenendo ancora fede alla propria storia e alla propria tradizione dal 1948.
L’evento è organizzato dalla Civitavecchiese Fratelli Petito in stretta sinergia con il comitato festeggiamenti Madonna delle Grazie (patrona di Allumiere) con il patrocinio dei comuni di Civitavecchia e di Allumiere, sotto l’egida della Federciclismo Lazio e intitolato alla memoria di alcuni personaggi di spicco del mondo ciclistico e non solo come Augusto Sforzini, Alvaro Faggiani e il Monsignor Carlo Chenis.
Il Gran Premio Madonna delle Grazie ha trovato la maggiore celebrità negli ultimi anni alternandosi sia nella categoria dilettanti che juniores: la Civitavecchiese Fratelli Petito del presidente Patrizio Carraffa e il comitato festeggiamenti Madonna delle Grazie, presieduto da Ivo Moraldi, intendono dare maggior risalto a questa storica e magnifica corsa, allo scopo di regalare un’indimenticabile giornata di ciclismo agonistico giovanile di fine stagione per il Lazio e porre le basi anche per le edizioni future.
La novità di quest’anno è rappresentata da Civitavecchia, sede di partenza della gara e città natale di Roberto Petito, ex professionista e ad oggi direttore sportivo della Civitavecchiese che sta dando il suo personale e formidabile contributo alla perfetta riuscita della manifestazione giovanile valevole anche per l’assegnazione del campionato provinciale FCI Roma per la categoria juniores.
Si lascia ad andatura turistica il campo sportivo di rugby e atletica nel quartiere di San Gordiano (sito in via del Casaletto Rosso, sede delle operazioni preliminari, del ritrovo dei partecipanti a partire dalle 10:00 con sfilata e presentazione delle squadre partecipanti prima della partenza ufficiosa prevista alle 15:45) con un trasferimento ad andatura controllata di 3 chilometri in centro città.
A Viale Garibaldi il via ufficiale alle 16:00, si percorre un anello cittadino di 4,3 chilometri da ripetere due volte, per poi uscire da Civitavecchia ed effettuare un breve tratto in linea di 18 chilometri lungo la strada provinciale Braccianese-Claudia in direzione di Allumiere, sede del traguardo al termine del “circuito dei faggi” di 7 chilometri da ripetere 9 volte con gli strappi della Fonghetta, delle località di Cibona e della contrada La Bianca per un totale di 90,3 chilometri con arrivo previsto alle 18:30 circa in Piazza della Repubblica.
Si prospetta una gara molto avvincente e interessante sul piano tecnico-agonistico con le adesioni pervenute da alcuni dei migliori team del Centro-Sud e anche da qualche compagine del Nord Italia per un totale di 147 iscritti: Civitavecchiese Fratelli Petito, Team Coratti-Sannio Bike, Drake Team-Nw Sport, Ciociaria Bike (Lazio); Bevilacqua Sport Pescara, Santegidiese Vini-Alfamedika (Abruzzo); Fonte Collina-Cicli Falgiani, Ponte Cycling Team (Marche); Ternana Ciclismo-Capobianchi, UC Foligno, Secom Forno Pioppi-Pippo Caruso (Umbria); Fosco Bessi, Team Hersh-Eco Project, New Project Team (Toscana); Convertini Junior Team, Bike Team Progetto Giovani (Puglia); Contri Autozai, Pasta Sgambaro (Veneto); Sidermec Fratelli Vitali, SS Sancarlese-Phonix Borghi Bike (Emilia Romagna); Zerokappa Asd, Imperiale Grumese, Pedale Arianese (Campania); Catanzaro nel Cuore (Calabria); Terranova Cicli Fancello, SC Fausto Coppi ‘72 (Sardegna).

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY