Che scoppola per la Cpc!

0
147

CIVITAVECCHIA – Alla vigilia tutto si sarebbe immaginato all’infuori di un Pescatori che potesse far male alla CPC rendendogli i cinque gol dell’andata e che i portuali che naufragassero senza opporre resistenza alcuna. Ma è andata proprio così: i lidensi hanno surclassato per 5-0 la formazione civitavecchiese. Un match in cui tutto si è sbagliato e nulla alla fine è di conforto, per cercar di spiegare cosa sia accaduto in questi 90 minuti nella testa dei giocatori. Rimane solo la convinzione che troppo spesso fuori dal Fattori la squadra, seppur preparata e conscia dei propri mezzi, non esprima quel gioco e quella cattiveria agonistica consoni ad una capolista.
Parte con una formazione mai schierata Castagnari, posizionando Caforio sull’out difensivo sinistro e davanti Sacripanti a fare il tornante offensivo, con Loiseaux relegato in panchina. Al 12′ la prima avvisaglia dei padroni di casa, con Marani che si deve superare per opporsi agli avanti locali, i quali sugli sviluppi di un corner vanno vicini alla segnatura. Al 21′ la prima e unica occasione per la CPC2005 con Elisei che, lanciato a rete, sfruttando la sua velocità si trova a tu per tu con Micarelli che d’istinto si oppone e neutralizza. Pochi minuti dopo, al 24′, sugli sviluppi di un corner nessuno marca il centrale difensivo Stampone che di testa manda la sfera alle spalle di Marani. Il Pescatori macina palle lunghe e su una di queste al 28′ raddoppia: Tumino si invola e di fronte al portiere non sbaglia. Si fa male intorno al 40′ Di Gennaro e Loiseaux prende il suo posto, con La Rosa che subito dopo subentra al posto di Panunzi. La CPC barcolla e al 44′ il Pescatori, sempre su azione di contropiede, con Lupino realizza la terza marcatura. Si va negli spogliatoi ma non cambia nulla, con una CPC sbilanciata in avanti che non riesce a costruire e se lo fa si limita a lanci lunghi dove Loiseaux e La Rosa nulla possono contro i difensori avversari. Pronti e via e Boriello al 1′ in area spinge un avversario lanciato in area in prossimità del fondo, l’arbitro non ha dubbi e decreta il penalty; se ne incarica Tumino che non fallisce il 4 a 0. Al 7′ sugli sviluppi di un corner Boriello manda la sfera ad impattare sulla traversa. Al 14′ Ruggiero non visto dalla terna colpisce un giocatore locale, ne nasce un parapiglia (consequenziale all’ammonizione di Folco, che si fa giustizia colpendo Elisei in un tackle alquanto violento) in cui ne fa le spese Bevilacqua che viene espulso senza aver commesso nulla, insieme a Tumino dell’Ostia. La partita prosegue fino a giungere nei minuti finali dove Masciangelo sigla il finale 5 a 0. Mister Castagnari in sede di commento definisce questa partita come la più brutta della stagione. “Come non si era in Eccellenza prima di questa gara cosi non si è spacciati ora” commenta concludendo un mister Castagnari più battagliero che mai.

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY