“Adotta un diritto” fa visita ad Aurelia

0
188

CIVITAVECCHIA – Seconda tappa del progetto dall’Asp Civitavecchia “Adotta un diritto: educazione alla pace, allo sport e alla salute”. Questa volta a beneficiare delle attività, sono state le classi II D e I B della scuola media Borlone di Aurelia (professori Ceccarelli, Pizzino, Artino, Roversi), che martedì 21 marzo, dalle 9 alle 12, hanno prima seguito con attenzione il seminario su una sana alimentazione portato avanti dalla dottoressa Zangari, e poi hanno preso parte ad un gioco di pulizia del cortile della scuola insieme all’associazione gli Angeli di Civitavecchia, con una lezione di educazione ambientale e civica. In mezzo, il buffet offerto agli alunni e alle maestre dall’azienda agricola Gattopuzzo, composto interamente da prodotti del nostro territorio a km 0 come l’olio e il miele, provenienti dalla stessa azienda di via Don Milani. Il progetto “Adotta un diritto” è portato avanti dall’Asd Pallavolo Civitavecchia, patrocinato dal Comune di Civitavecchia, dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Civitavecchia, dall’Asl Roma 4, dalla Pro Loco di Civitavecchia e dalla Comunità di Sant’ Egidio, in collaborazione con l’azienda agricola “Gattopuzzo”, l’associazione “Angeli di Civitavecchia”, l’AVIS e l’associazione culturale “Spartaco”. Come detto, quello di ieri è stato il secondo appuntamento del progetto, al quale seguirà la settimana prossima l’ultimo, quello alla scuola Manzi. “Sarà il passaggio più impegnativo – spiega il coordinatore del progetto Valerio Frau – perché avremo a che fare con più classi. Siamo pienamente soddisfatti anche di questo secondo appuntamento, perché i ragazzi rispondono alla grande, facendo domande e non subendo la lezione in modo passivo. Per noi questa è la gratificazione più grande ed anche un indicatore positivo. Lo stesso con gli insegnanti che sono rimasti piacevolmente sorpresi da queste nostre lezioni”.

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY