El Saguaro: quando le piante grasse diventano capolavori

0
341

La storia di Sandro Pensa di El Saguaro è di quelle da manuale: amante e collezionista delle piante grasse, a partire dal 1995 ha iniziato a far sul serio costruendo, sul suo terreno privato, una serra completamente autoprodotta. Oggi ha tre serre e il suo lavoro è apprezzato e stimato a tutti i livelli.

Signor Sandro, come mai questa passione per le piante grasse?

Quando rispondo a questa domanda, molti si mettono a ridere: a me piacciono le spine. Più sono grandi e più destano in me interesse e curiosità. E’ straordinario sapere quali e quante varietà ne esistono. Le piante grasse poi producono dei fiori meravigliosi.

Quali sono le eccellenze delle sue coltivazioni?

La mia passione più grande è per gli Astrophitum. Negli anni, attraverso un lavoro di sperimentazione fatto soprattutto in Giappone, si è potuto lavorare su ibridazioni molto interessanti che hanno prodotto delle varietà veramente particolari. E poi le piante succulente e cactus di provenienza africana e sud orientale. Lavoro per innesto ma soprattutto per semina. Non è facile ma il nostro lavoro si concentra sulla radicazione.

Cosa esporrà in fiera?

Porterò una ricca e variegata selezione di questi ibridi, soprattutto ferocactus, copiapoe e astrophitum. Spero che tanti visitatori potranno avvicinarsi a questo mondo che sta facendo notevoli passi avanti.

Jeeg Robot

  • Share/Bookmark
SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY