Il PD: “Lo smemorato Quarzo e la sanità che funziona”

0
219

CIVITAVECCHIA – Siamo lieti che il candidato Quarzo di Fratelli d’Italia a tre giorni dalle elezioni si interessi dell’ospedale San Paolo di Civitavecchia. Forse perché troppo impegnato nella corsa elettorale non ha avuto modo di valutare quanto fatto dalla Giunta Zingaretti per la sanità regionale. Approfittiamo dell’occasione per ricordarglielo:
Messa in ordine dei conti della sanità regionale con uscita dal piano di rientro;
Abolizione del ticket regionale;
Incremento dei livelli essenziali di assistenza e degli indicatori di qualità dei servizi sanitari;
Miglioramento della performance complessiva del Sistema Sanitario regionale;
Potenziamento della Prevenzione con Attivazione di vari screening oncologici;
Nuove assunzioni e sblocco del turnover;
Investimenti in strutture e tecnologia;
Potenziamento della sanità territoriale;
Riorganizzazione e potenziamento della rete ospedaliera e dell’emergenza, basti ricordare tra l’altro alle 86 nuove ambulanze con telemedicina per il 118;
Riduzione delle liste di attesa con una marcato aumento, rispetto al passato, della percentuale di prestazioni critiche erogate entro i tempi previsti.
Per quanto riguarda l’ospedale San Paolo ricordiamo al candidato di FdI i 12 milioni di finanziamento per opere strutturali recentemente erogati dalla Regione, i cospicui finanziamenti per attrezzature che hanno permesso di dotare tutti i servizi di moderna strumentazione, le numerose deroghe per assunzioni di operatori di vario profilo professionale, a cui si aggiungono quelle per l’Hospice recentemente inaugurato. Per il Pronto Soccorso, nel quale non ci risulta che ci siano tempi di attesa di 24 ore per una visita, sono in arrivo 5 medici che hanno già firmato il relativo contratto di assunzione. Per quanto riguarda, infine, l’importante problema delle canne vicino al parcheggio da lui evidenziato gli consigliamo di rivolgersi a chi di competenza.

Il gruppo consiliare PD

Marco Piendibene
Paola Rita Stella
Marco Di Gennaro
Mirko Mecozzi

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY