“Ma nun ce vedi?”

0
109

Da Pasquino dell’Ottimo Consiglio un nuovo sonetto dal titolo “Ma nun ce vedi?”

La natura cià reso fortunati
Cià dato er mejo mare de la terra
Dove er sole te pare che ciatterra
Pe riscallà li cori innamorati.

Eppure ce sentimo martrattati
Ce pare de trovacce sottoterra
Vivemo come fosse er dopoguerra,
Ner primo de li cerchi dei dannati.

E io vorrebbe dì a chi ce comanna
Ma nun te guardi intorno, nun ce vedi?
Ma nun te poni mai quarche domanna?

Oppure ho da pensà che nun ce credi
Che stai a fa’ solamente propaganna
Pe sta’ ar potere a guardatte li piedi.

Pasquino dell’OC

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY