“Largo ai giovani”

0
304

CIVITAVECCHIA – Da Pasquino dell’Ottimo Consiglio un nuovo sonetto dal titolo “Largo ai giovani”.

Noi nun faremo come ner passato
Co noi se cambia tutto ner profonno
Er quadrato diventerà rotonno
Chi è giovine co noi sarà apprezzato.

E così dopo avecce assai pensato
Volenno fa sur serio e dà l’affonno
Pe dimostrà che questo è n’antro monno
Er sinneco na cosa s’è inventato:

Pe l’acquedotto ch’adè un colabrodo
Tre giovani ingegneri hanno chiamato
Quest’è la novità, er primo chiodo

Sur muro de la storia hanno piantato.
So’ sicuro che so’ persone ammodo
Ma sett’antanni ognuno ha dichiarato.

Pasquino dell’OC

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY