“La pace”

0
143

Da Pasquino dell’Ottimo Consiglio un nuovo sonetto dal titolo “La pace”

Ciavemo la notizia clamorosa
E la città festeggia assai contenta:
Hanno fatto ‘na cena assai affettuosa,
La pace è fatta, la guerra s’è spenta.

S’erano detti tutto, puro quello
Che nun se dice innanzi ai regazzini,
S’erano preparati a fa’ er duello
Nominanno perfino li padrini.

Poi all’improvviso come gnente fosse
Se so’ guardati in faccia co’ dorcezza
Nun so’ volate più parole grosse.

Quarcuno co’ spavarda sicurezza
Ha ricordato le bandiere rosse
Risporveranno sogni de grandezza.

Pasquino dell’OC

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY