“Io ciò paura”

0
178

Da Pasquino dell’Ottimo Consiglio un nuovo sonetto dal titolo “Io ciò paura”.

Ar fonno ciò paura e lo confesso
Ma no pe’ me che ormai so’ troppo vecchio
E nun so’ manco bono per busecchio
Ma perché vedo er monno com’è adesso.

Io nun capisco come adè successo
Che l’omo nun se guarda più a lo specchio
Che er core è diventato un ferrovecchio.
Pò esse mai che questo adè progresso?

Io ciò paura, nu ne fò mistero,
Quanno quarcuno vo’ pieni poteri
E se propone come er condottiero

Ripenso a quello ch’è successo ieri
Quanno avemo riempito er cimitero
Pe avé dato potere ai masnadieri.

Pasquino dell’OC

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY