Il Sonetto di Agramente

0
124

326Berlusca, presidente e seduttore,

Ha detto, de la capa finlandese,

Che, a falla diventa’ molla e cortese,

Mostrava a lei quant’era er suo calore.

Ma lei, forse delusa de l’ardore,

Ch’è carma piatta ormai, der milanese,

Pe’ fa’ le rimostranze le più accese,

Ha mannato a chiama’ l’ambasciatore.

Questo nun ha capito Berlusconi

Ch’è ‘nnato dritto a sbatte contro un muro

Pe’ nun guarda le vere condizioni;

Invece de anna’ lui, mo ner futuro,

Dovrebbe manna’ Bossi co’ Maroni

Che, loro sì, ce l’hanno sempre duro.

NO COMMENTS