“Famme capì”

0
110

CIVITAVECCHIA – Da Pasquino dell’Ottimo Consiglio un nuovo sonetto dl titolo “Famme capì”.

Quindi famme capì: si un indagato
Viè da un partito, adè un delinquente,
Puro si da le prove nun c’è gnente,
Ma si de Grillo è un affijato

Fino a quanno nun viene condannato
Devo considerallo un innocente?
Me potrai di che so’ un incompetente,
Ma nun me piace d’esse canzonato.

Perché chi fa du pesi e du misure
Pensanno de trattà co li minchioni
E se nasconne ne le sfottiture

A me me fa’ girà puro i cojoni.
Ne sto paese de le fregature
Tenemose alla larga dai marpioni.

Pasquino dell’OC

  • Share/Bookmark
SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY