“Er cartellone estivo”

0
242

Da Pasquino dell’Ottimo Consiglio un nuovo sonetto dal titolo “Er cartellone estivo”

Doppo avé conosciuto er cartellone
Ho detto senza arcuna esitazzione
In preda a la più granne eccitazione
Che nun me perderò quest’occasione,

Resto in città, nun so’ mica minchione.
Ciavremo tutti la soddisfazione:
Er piano bar, li fochi, er padellone
Sarà felice la popolazzione.

Ho visto l’assessore soddisfatto
Leccasse i baffi come fosse un gatto
Che dar padrone viè còrto sur fatto.

Er popolo, pensa, adè distratto
Je poi fa’ trangugià quarsiasi piatto
Nun se n’accorge manco der misfatto.

Ma nun ce credo affatto:
Io penso lo vorrebbero buttare
Come un tempo l’anatre ner mare.

Pasquino dell’OC

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY