“Dente pe’ dente”

0
200

CIVITAVECCHIA – Da Pasquino dell’Ottimo Consiglio un nuovo sonetti dal titolo “Dente pe’ dente”.

Puro si nun me piace quer che dici
Ce devi avé er diritto de parlà,
Artrimenti che stamo a predicà?
Nun se tappa la bocca a li nemici.

Lo so che po’ costacce sacrifici:
C’è chi approfitta de la libertà
Pe facce schiavi e er monno raggirà
Rennenno tutti quanti assai infelici.

Ma nun se po’ giocà co li diritti:
Chi vole co’ la forza avé raggione
De sicuro commette li delitti,

Danno puro li carci ner groppone
A quelli che nun vonno stasse zitti
E chiama questa la rivoluzione.

Ma io nun so’ minchione
E lo so bene che cor prepotente
Te devi misurà dente pe’ dente.

Pasquino dell’OC

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY