“Ce so’ o ce fanno?”

0
94

Da Pasquino dell’Ottimo Consiglio un nuovo sonetto dal titolo “Ce so’ o ce fanno?”

M’hanno chiesto de fa’ ‘na filastrocca
Pe parlà male dell’opposizione,
“Cià da esse la pari condizione
Artrimenti la critica è farlocca”.

C’è stato pure chi m’ha richiamato
Perché offenno er pasquino origginale:
Dice che me comporto morto male
E che forse so’ puro prezzolato.

Quarch’artro me risponne coi sonetti
Co ‘no stile che fa un po’ compassione:
Nun devi criticà sti regazzetti

Ce daranno ‘na gran soddisfazzione.
Mo che te devo dì? Nun te l’aspetti,
Nun la vorresti tutta st’attenzione.

Si ciò l’aggitazzione?
A ditte er vero nun me fanno danno
Ma me domanno si ce so’ o ce fanno.

Pasquino dell’OC

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY