Sanità. Liste d’attesa troppo lunghe? Spi Cgil: “La soluzione c’è”

0
126

CIVITAVECCHIA – Le liste di attesa nella sanità spesso sono troppo lunghe e il paziente non può attendere. Ma una soluzione c’è, senza dover ricorrere al privato o all’intramoenia. A spiegarla è lo Spi Cgil di Ladispoli.

E’sufficiente richiedere alla ASL l’accesso all’intramoenia pagando solo il ticket (nel caso tu non sia già esente). Cosa devi fare? Fai indicare al tuo medico la priorità della prestazione: U (urgente entro 72 ore); B (breve entro 10 giorni); D (differibile entro 30 giorni se visita, entro 60 giorni se esame diagnostico); P (programmabile entro 180 giorni). Allo sportello del CUP o al Recup specifica il codice di priorità indicato nella ricetta. Se l’appuntamento non è fissato entro i tempi massimi stabiliti dal codice di priorità indicato nella tua ricetta richiedi di effettuare la prestazione in intramoenia pagando solo il ticket. Presso le nostre sedi il modulo per la richiesta. Consegnalo a mano o invialo via email all’Ufficio Relazioni con il pubblico (URP) della tua ASL. La ASL deve tempestivamente contattare il cittadino che ha presentato la richiesta e fissare l’appuntamento, la visita e/o gli esami in intramoenia”.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY