Quintavalle a Lucernoni: “L’OBI funzionerà”

0
143
Jpeg

CIVITAVECCHIA – La direzione aziendale della Asl Roma 4 replica alle dichiarazioni del vice sindaco Daniela Lucernoni circa l’effettiva funzionalità del nuovo OBI per la carenza di personale.

“Mi sembra doveroso rassicurare il vice sindaco Daniela Lucernoni – afferma il Direttore Generale Giuseppe Quintavalle – ma soprattutto i cittadini, sulla apertura del reparto di Osservazione Breve Intensiva alla cui recente inaugurazione lei stessa ha partecipato. La sua osservazione che ‘le strutture sanitarie rinnovate servono, ma senza il personale difficilmente potranno operare’ è di lapalissiana evidenza. Dopo aver precisato che l’OBI è una struttura non rinnovata ma realizzata ex novo grazie al contributo della Regione, voglio ricordare che, pur senza dare una data precisa, si è parlato di tempi brevi per la sua attivazione e così sarà. Affermare, poi, come fa il vice sindaco, che i provvedimenti messi in atto per risolvere il problema non siano risolutivi deriva da una probabile non conoscenza di quanto l’azienda ha fatto e sta facendo per la implementazione del personale in pieno accordo con la Regione. Vorrei, a tal proposito ricordare il recente concorso per posti a tempo indeterminato, l’avviso pubblico per posti a tempo determinato di prossima pubblicazione, l’assunzione di dirigenti medici con temporaneo contratto libero professionale. In tale contesto di massimo impegno a favore di chi opera in settori di grande importanza quale è l’area dell’emergenza, si è richiesta anche la disponibilità dei dirigenti interni non in sostituzione ma ad ulteriore supporto del personale necessario. Non riteniamo questo un dispendio economico ma un segno di rispetto verso chi presta la sua opera con professionalità e sacrificio”.

“La rinnovata fiducia dei cittadini nel loro ospedale – conclude Quintavalle – e più in generale nella sanità del territorio è il segno più concreto del buon lavoro fatto in questi anni grazie all’impegno degli operatori ed alla sinergia tra direzione aziendale e Regione, anche e soprattutto nella persona del governatore Zingaretti, da sempre vicino alla nostra ASL. Ciò dimostra anche che le tante inaugurazioni fatte non sono state degli spot ma segnali di un reale miglioramento che la città aspettava ed ha compreso”.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY