La Asl Roma 4 punta all’eccellenza nel servizio vaccinazione

0
227

CIVITAVECCHIA – La Asl Roma 4 avvia un progetto con Eurogroup Consulting per analizzare il servizio vaccinale nella sua interezza ed elaborare nuove strategie volte al miglioramento del servizio, per migliorare la soddisfazione dell’utenza e offrire il miglior supporto e la migliore performance su una attività così importante come quella delle vaccinazioni.

La ASL Roma 4 si suddivide in 4 distretti, coprendo 28 comuni e un’area territorialmente vasta (circa 1.317 Km2 di estensione), con una popolazione di circa 325.000 abitanti.
Il servizio vaccinale è responsabilità della U.O.C. Attività di Prevenzione Rivolte alla persona, al suo interno vi sono 4 Responsabili del Servizio Vaccinale per il livello territoriale del Distretto, assieme ad altre funzioni trasversali.
Il Servizio Vaccinale viene fornito solo dai centri vaccinali (con esclusione fatta per l’anti-influenzale e l’anti-pneumococcico che vengono somministrati anche dai MMG), che coprono l’intera popolazione.
Il distretto 4 è considerato un’eccellenza per le vaccinazioni dei migranti, con risultati particolarmente rilevanti a livello di coperture (nel 2018 raggiunto il 99,9% di copertura antipolio nel Centro di Accoglienza per Richiedenti Asilo (C.A.R.A.) di Castelnuovo di Porto)

Il progetto elaborato da Eurogroup Consulting ha avuto come focus primario il servizio di vaccinazione per l’età evolutiva.
Il metodo Eurogroup Consulting è basato su 4 step fondamentali: creare “l’esigenza” di cambiamento; identificare gli “agenti” del cambiamento; avviare il processo di trasformazione a tutti i livelli della struttura organizzativa; sviluppare le competenze necessarie per gestire efficacemente la trasformazione.

Per identificare la varietà dei modelli vaccinali sono state individuate quattro categorie principali:
1 – Ampiezza dell’accesso: Molteplicità di canali di erogazione (centri vaccinali, consultori, pediatri..) Base di utenti, Gratuità del servizio
2 – Gestione dell’accesso: Accesso libero alla vaccinazione, Mezzi di prenotazione, Convocazione da parte del centro dell’utente
3 – Comunicazione: Disponibilità di materiale informativo sia online che offline, Materiale specifico comune alla Regione, Campagne di promozione regionali
4 – Strumenti: Tipologia e varietà degli strumenti a disposizione, per la Gestione interna del centro.(es. anagrafica informatizzata),

Come primo step sono state individuate le best Practice della Asl Roma 4:

Scorte vaccinali gestite tramite un provider esterno con un centro di stoccaggio;
procedura di richiesta rifornimenti vaccinali ben definita e previdente rispetto alla carenza di scorte;
colloquio preventivo per vaccinazioni viaggiatori per indirizzare al meglio l’utenza;
procedure strutturate da seguire durante l’attività vaccinale condivise su tutto il territorio;
predisposizione di campagne di sensibilizzazione specifiche (es. papilloma virus nelle scuole);
invio materiale informativo alle famiglie dei nuovi nati e agli utenti di tutte le età individuate dal PNPV e oggetto di campagne vaccinali;
portale online a disposizione dell’utenza per vedere la propria anagrafica e scaricare i certificati vaccinali;
attività di counselling svolta in fase di accettazione;
aperture dedicate a categorie specifiche di utenti (es. orari pomeridiani per bambini in età scolare, i.e. maggiori di 5 anni; orari per vaccinazioni anti-influenzali).

“Quanto sopra – commentano dalla Asl Roma 4 – rappresenta uno strumento efficace per migliorare la qualità dei servizi sia rivolta ai piccoli che agli adulti i cui risultati saranno tangibili sul campo. Nel ringraziare tutti gli operatori di un servizio così importante per la popolazione il Commissario Straordinario e la direzione aziendale ribadisce l’importanza delle vaccinazioni e comunica all’utenza che presto anche Civitavecchia avrà un servizio vaccinazioni ristrutturato e adeguato alle progettualità ambiziose sopra riportate”.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY