Finalmente nuove assunzioni al “San Paolo” e al “Padre Pio”

0
206

CIVITAVECCHIA – La Regione Lazio lo sblocca il turn over nella Asl RmF. E come prima conseguenza il Decreto del Commissario ad acta n. 303 del 2 luglio 2015, che autorizza gli Istituti Fisioterapici Ospitalieri, l’I.N.M.I. “Lazzaro Spallanzani” ela nostra Asl ad assumere in deroga al blocco del turn over di personale sanitario a tempo pieno e indeterminato, avrà l’incremento di personale e risorse All’ospedale San Paolo di Civitavecchia, al Padre Pio di Bracciano e alla recente Casa della Salute di Ladispoli.
Dette assunzioni saranno possibili sia attraverso lo scorrimento di graduatoria mediante di concorso valida all’interno della Regione Lazio e solo in caso di infruttuoso scorrimento, sarà possibile indire un bando di mobilità nazionale, o ancora tramite un concorso pubblico, secondo le normative vigenti, per: un Dirigente Medico di Anestesia e Rianimazione; un Dirigente Medico di Chirurgia Generale; un Dirigente Medico di Medicina e Chirurgia di Accettazione e Urgenza (Pronto Soccorso); un Dirigente Medico di Oncologia.
Nel presidio di Bracciano: due Dirigenti Medici di Chirurgia Generale; due Dirigenti Medici di Ortopedia e Traumatologia; un Dirigente Medico di Anestesia e Rianimazione. Nel presidio di Civitavecchia: due collaboratori Professionali Sanitari – Ostetriche. Nella Casa della Salute di Ladispoli: due Collaboratori Professionali Sanitari – Infermieri;; due O.S.S.
“Nel caso specifico della Asl Rm F – si legge in una nota della azienda sanitaria – questa integrazione di nuove risorse ha significato importante, soprattutto per quanto riguardo l’Ospedale Padre Pio di Bracciano, il quale era a rischio chiusura e invece ora si trova avere il personale sanitario accresciuto, seppur, come tutta l’Azienda soffre ancora di alcune carenze”.

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY