Un tripudio di colori al Forte Michelangelo per la Seconda giornata internazionale dello Yoga

0
283

CIVITAVECCHIA – Un tripudio di tappetini colorati ha ricoperto il bianco piazzale antistante il Forte Michelangelo ove si è celebrata, domenica 19 giugno, la Seconda Giornata Internazionale dedicata alla disciplina dello Yoga. A dispetto delle previsioni climatiche che prevedevano tempo avverso, un bel sole ha invece brillato fermo nel cielo per tutta la serata, regalando ai presenti alcune ore di bel tempo e di buona pratica, per tutti indimenticabili.
Si è trattato di un momento gioioso che ha consentito alle due scuole di Yoga Iyengar: “Corpo & Mente” di Adriana Calò e “Surya Yoga” di Aldo Benedetti e Cinzia De Angelis di fare una dimostrazione gratuita e aperta a tutti di questa rigorosa disciplina, oltre che un’occasione per raccogliere fondi per il “Comitato Daniele Chianelli”, Associazione Onlus che opera per la ricerca e la cura di Leucemie, Linfomi e tumori di adulti e bambini. E il modo anche per ricordare Laura, la dolce figlia di Aldo e Cinzia prematuramente scomparsa.
Non è stato solo un appuntamento per fanatici praticanti dello Yoga. Tanti turisti e passanti del momento hanno scelto di fermarsi fino alla fine della manifestazione, per godere del sole e delle Asana a terra, in piedi e a testa in giù di Aldo e Adriana, come almeno un centinaio di partecipanti. Per chi non è avvezzo allo yoga, le asana sono posizioni del corpo che vengono assunte per purificare i canali energetici, incanalare l’energia verso punti specifici e ottenere notevoli benefici psicofisici.
A far da cornice all’evento, un palco allestito festosamente con vivaci palloncini rossi, lo stand per la vendita di magliette e sacche (quest’anno con un logo diverso, un cuore chiuso in gabbia), i cui proventi saranno devoluti al ‘Comitato per la vita Daniele Chianelli’, una residenza speciale nata per pazienti in cura presso i reparti di Oncoematologia Pediatrica ed Ematologia con i loro familiari, senza alcun costo di affitto.
L’evento si è concluso, infine, con un concerto gratuito di “Suoni dal Mondo” dello strumentista Oscar Bonelli, quale dolce ristoro per il corpo e la mente di praticanti e non solo.

A.M.

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY