Tia straordinaria, si può ricorrere in appello

0
167

CIVITAVECCHIA – “Abbiamo atteso fino all’ultimo nella speranza che il Comune di Civitavecchia, che ha già pubblicamente riconosciuto più volte, a bocca addirittura dell’Assessore al Bilancio, che le TIA Straordinarie sono ingiuste, che alle parole seguissero i fatti, e che l’ingiustizia subita da molti Cittadini trovasse una soluzione politica. Così non è stato e quindi i Cittadini che purtroppo non hanno visto come molti altri il Ricorso di primo grado accolto, dovranno proporre appello”.
Lo rende noto lo Sportello consumatori di Civitavecchia, che spiega: “Per il perverso meccanismo delle Commissioni Tributarie, infatti, ogni singolo ricorso è storia a se: si sono presentati addirittura casi in cui un padre ed una figlia, che hanno presentato il medesimo ricorso nello stesso momento, hanno visto uno il ricorso accolto e l’altra invece respinto. Informiamo dunque chiunque abbia ricevuto risposta negativa ai Ricorsi contro la TIA Straordinaria 2011 e 2012 che i volontari dello Sportello sono disponibili per assisterli nel deposito dell’Appello”.
Sarà sufficiente recarsi presso lo Sportello di Via Bramante 18 dalle 16:00 alle 19:30, dal martedì al venerdì, muniti di un documento d’identità e della tessera sanitaria e con al seguito copia del Ricorso inviato all’epoca e della bolletta o del sollecito ricevuto. I termini per presentare appello sono di 6 mesi dalla data di deposito della Sentenza a cui devono aggiungersi i 31 giorni di Agosto che non vengono contati, e quindi, in pratica, circa 7 mesi da quando hanno depositato la Sentenza.

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY