Tia straordinaria 2011 e 2012, arrivano le prime sentenze contro il Comune

0
444

CIVITAVECCHIA – Arrivano le prime sentenze di annullamento delle Tia straordinarie 2011 e 2012. La Commissione tributaria provinciale sta infatti riconoscendo l’illegittimità della tassazione e, in alcuni casi, il Comune di Civitavecchia viene condannato a risarcire il Cittadino con quasi 300 euro a ricorso. A darne notizia è lo Sportello dei Consumatori, promotore dei ricorsi.
“Purtroppo – si legge in una nota dell’associazione – data la singolare conformazione della Commissione Tributaria, e dato che alcuni Cittadini non hanno seguito alla lettera le nostre indicazioni dimenticandosi di allegare parte della documentazione, stiamo assistendo anche a sporadici casi di rigetto o di rinvio al giudice ordinario. Per questi casi stiamo predisponendo l’appello che verrà distribuito per email non appena sarà stato redatto dai nostri esperti. In tal caso sarà necessario versare nuovamente il contributo unificato, ma la tassazione nuovamente non sarà dovuta. Per presentare l’appello il tempo massimo concesso è di 6 mesi dalla sentenza. Per coloro i quali, invece, non hanno a suo tempo depositato il ricorso in Commissione ma hanno solo protocollato al Comune ed a H.C.S. stiamo verificando se è possibile ancora farli rientrare in una nuova azione collettiva, ma sarà decisamente complesso. Vi aggiorneremo non appena avremo ulteriori novità”.
“Avremmo di gran lunga preferito che coloro i quali hanno combattuto al nostro fianco quando sono nate le TIA Straordinarie, oggi che sono alla guida del Comune le avessero annullate non costringendo un Giudice a farlo al loro posto – concludono dallo Sportello – ma sono scelte politiche, e come tali le lasciamo al giudizio dei Cittadini”.

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY