Spacciava sulla terrazza del Pirgo, arrestato dai Carabinieri

0
183

CIVITAVECCHIA – E’ stato un weekend all’insegna di severi controlli sulla Movida quello appena trascorso. Oltre agli arresti operati dalla Polizia si registrano anche quelli messi in atto dai Carabinieri, tutti connessi all’attività di spaccio.
Il primo arresto è stato eseguito dai militari dell’Aliquota Operativa della Compagnia di Civitavecchia unitamente a quelli della Stazione di Torrimpietra, a carico di R.G., 41enne romano, penalmente censito. Lo stesso, nel corso di specifici controlli antidroga, è stato sorpreso dai militari intento a consegnare un involucro contenente 7 grammi di cocaina a un individuo, in cambio della somma di euro 440,00. Al termine degli accertamenti R.G. è stato tratto in arresto ed è stato condotto presso la propria abitazione in regime degli arresti domiciliari a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, mentre l’acquirente è stato segnalato alla Prefettura di Roma in via amministrativa quale assuntore di stupefacenti.
Nella serata di venerdì inoltre, nel corso di servizi svolti su Lungomare Thaon di Revel, i militari dell’Aliquota Operativa della Compagnia di Civitavecchia e della Stazione di Civitavecchia Porto, unitamente a personale del Nucleo Cinofili di Santa Maria di Galeria, hanno tratto in arresto, per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, I.H., 35enne nigeriano, pregiudicato. Lo stesso era stato notato dai militari in atteggiamento sospetto nei pressi del Pirgo, e pertanto gli stessi hanno deciso di seguire da vicino i suoi movimenti con una squadra in borghese, facendo successivamente avvicinare anche i militari in uniforme. Non appena avvistati questi ultimi, il giovane con un gesto fulmineo ha lanciato lontano da sé una busta di plastica, cosa che ha ulteriormente attirato l’attenzione dei Carabinieri. E infatti la busta, ritrovata dai militari anche grazie al fiuto del cane Arthur del Nucleo Cinofili, è risultata contenere circa 30 grammi di marijuana e 5 grammi di cocaina, il tutto già suddiviso in numerose dosi. Per il soggetto pertanto sono scattate le manette e lo stesso è stato accompagnato presso la Casa Circondariale di Civitavecchia per rispondere alla locale Autorità Giudiziaria del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.
Inoltre i Carabinieri, unitamente a personale del NAS di Roma, hanno elevato al titolare di un esercizio commerciale una sanzione amministrativa di € 1000,00, per violazioni inerenti la mancata osservanza delle norme igienico-sanitarie.
L’ultimo arresto è stato eseguito dai militari dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Civitavecchia che, nella serata di sabato, nel corso di un servizio di controllo del territorio, hanno notato due soggetti conosciuti dalle Forze dell’Ordine che, alla vista dei Carabinieri, hanno cercato di allontanarsi repentinamente per far perdere le loro tracce. Tale gesto non è sfuggito ai militari che, una volta raggiunti i due, li hanno sottoposti a perquisizione, rinvenendo, su uno di essi, una discreta quantità di sostanza stupefacente del tipo eroina. Così i militari hanno esteso la perquisizione all’abitazione del soggetto, dove hanno rinvenuto ulteriore sostanza stupefacente, per un totale di 15 grammi circa, già suddivisi in dosi. Inoltre i Carabinieri hanno rinvenuto e posto sotto sequestro materiale da confezionamento vario e un bilancino di precisione. Così S.A., 40enne civitavecchiese, penalmente censito, è stato tratto in arresto per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, e una volta eseguiti gli accertamenti del caso, è stato accompagnato presso la Casa Circondariale di Civitavecchia ove rimarrà a disposizione dell’Autorità Giudiziaria

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY