Sole fino a giovedì, poi arriva la pioggia

0
332

E’ stata una settimana ancora con temperature al sud e su parte del centro di tipo estive, condizionata da venti di scirocco che hanno portato in Sicilia a punte di +30°C. Qualche pioggia sull’Adriatico e nelle zone più interne della penisola, residue e brevi nevicate sulle Alpi a quote vicine ai 2000 metri. I mari, soprattutto quelli centrali e meridionali, da molto mossi ad agitati. Sono apparse le prime zanzare “killer estive” in molte città italiane, preannuncio questo di una situazione prossima all’insegna del futuro disagio umano. Ora non ci resta di vedere cosa dobbiamo aspettarci per la settimana entrante.

Previsioni dal 3 al 10 aprile 2016

Un inizio settimana senza particolari fenomeni meteo, prevarrà infatti la variabilità su gran parte delle regioni italiane, tuttavia un’accentuazione della nuvolosità e qualche pioggia si potranno registrare sul settore nord occidentale. Le temperature in linea con le medie stagionali, più elevate al sud dove si potranno avere picchi di temperature superiori alla media. I mari generalmente da poco mossi a mossi localmente, con moto ondoso in aumento a partire da giovedì prossimo. La situazione meteo comunque è destinata a cambiare a partire da giovedì, dove flussi consistenti di aria più umida e fresca provenienti dal nord Atlantico investiranno gran parte delle regioni italiane, vediamo allora cosa ci dobbiamo aspettare giorno per giorno.
Lunedì. Cieli coperti su Piemonte, Liguria e Lombardia con piogge sparse e qualche temporale. Qualche nevicata sulle Alpi occidentali e centrali a partire da 2200 metri. Sereno o variabile sulle altre regioni. I mari generalmente poco mossi. Temperature primaverili.
Martedì. Migliora il tempo al nord, sulle altre regioni centro sud cieli da velati a sereni con temperature in leggero aumento. Mari da poco mossi a localmente calmi.
Mercoledì. Al nord ritorna qualche nube e qualche leggera pioggia soprattutto tra la Liguria e il Piemonte. Sereno o poco nuvoloso sul settore nord orientale. Cieli in prevalenza velati o a tratti coperti al centro, ma senza precipitazioni di rilievo. In serata peggiora la situazione con le prime decise piogge a partire dalla Sardegna. Al sud ancora sereno o variabile. Temperature stazionarie, mari mossi al largo poco mossi o calmi sotto costa.
Giovedì. Una vasta perturbazione atlantica raggiunge le nostre regioni iniziando dal versante tirrenico, quindi piogge e temporali soprattutto al centro. Un po’ meglio sul versante Adriatico, ma anche qui in serata il tempo peggiora. Resiste il variabile sulle regioni del sud versante Adriatico. Le temperature in leggero calo al nord e al centro, invariate al sud. I mari Ligure e Tirreno con moto ondoso in aumento.
Venerdì. Il maltempo si estende su tutte le regioni italiane, con piogge anche a carattere di rovescio soprattutto al centro. Migliora tuttavia la situazione a partire dal pomeriggio sul settore nord occidentale. Temperature in leggero calo quasi ovunque e mari da poco mossi a mossi.
Week End. Continuano i flussi di aria atlantica sul bacino del Mediterraneo, ciò vuol dire un sabato e una domenica all’insegna del tempo perturbato, anche se soprattutto sul settore nord occidentale e su qualche regione adriatica i cieli a tratti potranno aprirsi e far giungere a terra i caldi raggi solari. Le temperature resteranno invariate, appena sotto la media stagionale. I mari generalmente da poco mossi a mossi. (a cura di Aaccademia Kronos)

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY