Sequestrati 7.000 metri cubi di rifiuti speciali sul lago di Bolsena

0
1044

VITERBO – Sono otto i comuni costieri del lago di Bolsena sottoposti a controllo, nel quadro delle indagini svolte congiuntamente dalla stazione navale della Guardia di Finanza di Civitavecchia e dal nucleo investigativo di Polizia ambientale, agroalimentare e forestale dei Carabinieri di Viterbo.

Le attività di indagini condotte dai pubblici ministeri della procura di Viterbo, Dr.ssa Eliana Dolce e Dr. Stefano D’Arma, hanno avuto inizio nel mese di settembre dello scorso anno e sono state finalizzate prioritariamente all’individuazione delle responsabilità, circa lo stato di degrado e pessimo stato di efficienza dell’impianto di trattamento reflui gestito da una società operante nel settore e che asserve, appunto, i comuni lacuali.

Nell’ambito delle attività condotte nella giornata odierna sono stati quindi sottoposti a sequestro circa 7.000 metri cubi di rifiuti speciali (fanghi da depurazione) stoccati illecitamente da tempo, all’interno della vasca di ossigenazione del citato impianto di trattamento reflui.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY