Scivolone a Cinque Stelle: un diniego che sa tanto di triste passato

0
322

CIVITAVECCHIA – Un brutto scivolone quello di Palazzo del Pincio, che contraddice palesemente la trasparenza sempre invocata dal Movimento Cinque Stelle, soprattutto in campagna elettorale, e più che una discontinuità dalle Amministrazioni precedenti segna al contrario un deludente allinearsi a fastidiose e abusate pratiche del passato. Il diniego con cui il Comune ha respinto la richiesta di accesso agli atti del portavoce di “Civitavecchia c’è”, Roberto Melchiorri, relativamente al progetto per il forno crematorio a S. Lucia, richiama infatti alla memoria le risposte tante volte ascoltate negli anni precedenti quando cittadini o associazioni reclamavano il diritto di approfondire le carte amministrative.
Il comunicato stampa con cui Palazzo del Pincio motiva la mancata autorizzazione di accesso agli atti a Melchiorri può certamente considerarsi una sconfitta politica per la Giunta a Cinque Stelle e i suoi impegni elettorali, in un momento di difficoltà in cui al contrario sarebbe stato opportuno recuperare la fiducia dei cittadini. Ed il diniego, pur motivato da richiami normativi, appare politicamente poco comprensibile soprattutto nel momento in cui l’Amministrazione rimarca di essere convinta del proprio buon operato sulla vicenda del forno.
Questa, di seguito, la nota diffusa dal Comune: “In merito alla richiesta di accesso agli atti presentata dal sig. Roberto Melchiorri, l’amministrazione comunale precisa che è stata data risposta entro i termini di legge, e che questa è stata negativa. L’accesso agli atti risponde a dei precisi articoli ed è ben normato dalle leggi vigenti che non sono sotto il controllo della politica ma sono atti gestionali che competono alla struttura amministrativa del Comune. L’amministrazione comunale è certa del proprio buon operato e non avrà problemi a sostenere le proprie ragioni in ogni sede. Chi in questi giorni sta sollecitando le forze dell’ordine e la magistratura su questioni che non hanno il minimo rilievo penale (neanche teorico) ma che danno la ricercata visibilità mediatica nell’evidente tentativo di screditare l’amministrazione, ne risponderà nelle sedi opportune”.

Ma. Ga.

  • Share/Bookmark
SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY