Sarà la Asl a gestire l’Hospice oncologico

0
239

CIVITAVECCHIA – Si è tenuta questa mattina nei locali della Fondazione Cariciv di via Risorgimento la riunione operativa per l’hospice oncologico. All’incontro, che era stato preannunciato mercoledì scorso a margine del sopralluogo effettuato dal presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, hanno preso parte i sindaci di Civitavecchia e Allumiere Antonio Cozzolino e Augusto Battilocchio, il consigliere regionale Gino De Paolis, il direttore generale della Asl Rm4 Giuseppe Quintavalle, il direttore generale della Fondazione Cariciv Vincenzo Cacciaglia, il direttore dei lavori architetto Roberto Del Signore e il presidente dell’Adamo Massimilano Riccio. Al tavolo ha preso parte anche il vescovo di Civitavecchia e Tarquinia, monsignor Luigi Marrucci, che ha voluto ricordare il ruolo svolto dal suo predecessore Carlo Chenis per la realizzazione dell’hospice a Civitavecchia e al quale verrà intitolata la struttura sulla Braccianese Claudia.
L’incontro odierno ha avuto un carattere tecnico amministrativo: sono infatti stati definiti i passaggi tra Area Metropolitana e Comuni per superare il precedente protocollo d’intesa e fare in modo che la gestione diretta dell’hospice oncologico sia a cura della Asl Roma 4. .
“Ci siamo riaggiornati al prossimo 9 giugno – ha aggiunto l’avvocato Vincenzo Cacciaglia – e nel frattempo chiederemo una serie di preventivi per dotare la struttura dei necessari arredi”.
“Per il 9 giugno – ha aggiunto il consigliere regionale De Paolis – saremo finalmente in grado di dare una data certa per l’apertura dell’hospice. Una data che sarà tra fine settembre o ottobre”.

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY