San Paolo. De Paolis (Mdp): “Finalmente frutti del gioco di squadra”

0
150

“Sono molto felice del fatto che qualche risultato comincia ad arrivare sul piano della sanità. L’arrivo dei nuovi medici al San Paolo è importantissimo e rappresenta il risultato di un gioco di squadra che non ha mai guardato al colore politico, ma ha messo in campo tutto ciò che era possibile nel diverso ruolo di ogni attore. E’ evidente quindi che in primo luogo c’è da ringraziare, come cittadini, il Direttore generale della Asl Quintavalle, che non ha mai mollato ed ha avuto determinazione e costanza nel descrivere, dettagliare, incalzare, per portare all’attenzione di tutti il dramma vissuto da centinaia di persone, ogni giorno, che per necessità dovevano recarsi all’ospedale per le cure più diverse.

Grazie anche al Consiglio regionale e alla Giunta che non ha mai mancato di dare dignità ed importanza alla voce dei consiglieri che su quel territorio sono stati votati per rappresentare i bisogni e le criticità di quella zona. Su questo quindi grazie anche a Porrello per il suo impegno. Personalmente come Capogruppo ho inviato lettere ufficiali, ho prodotto atti formali e tanti interventi, in aula e negli incontri con la cabina di regia, per quattro anni, praticamente senza sosta.

Grazie anche al Sindaco che senza alcuna esitazione ha contribuito in modo importantissimo alla riuscita dell’impresa.” Lo afferma Gino De Paolis, capogruppo Mdp alla Regione Lazio.

“E’ chiaro che c’è ancora molto da fare, che questo è solo un altro passo e che la percezione immediata dei cittadini che entrano in contatto con il sistema sanitario è ancora critica e difficile, ma la strada intrapresa è quella giusta. A dimostrarlo è il quadro generale della Sanità regionale, che va migliorando sempre più, avviandosi verso la fuoriuscita dal commissariamento. Oggi proprio è stata la volta del Consiglio regionale straordinario sul tema sanità, durante il quale il Presidente Zingaretti ha presentato i dati ufficiali, sui conti, ormai in ordine e con non più un euro di disavanzo, e sui servizi essenziali forniti, che da insufficienti negli ultimi dieci anni, sono diventati superiori alla soglia minima richiesta per legge nazionale. Un quadro più positivo che si accompagna ai provvedimenti presi nelle settimane scorse sul tema delle liste d’attesa e sul loro abbattimento e che comincia ad aprire le maglie per sbloccare risorse e assunzioni o stabilizzazioni. Una sfida chiaramente ancora da vincere completamente, che si vedrà probabilmente tra qualche tempo e non immediatamente, ma che ci fa ben sperare per il futuro.

Da parte mia l’impegno a non cedere ma provare ancora con questo spirito unitario e di leale collaborazione a portare la Regione Lazio sempre più vicino al territorio, in un’ottica tutta rivolta a mantenere le promesse fatte in campagna elettorale.”

Gino De Paolis, Capogruppo Mdp Regione Lazio

  • Share/Bookmark
SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY