Rubano al centro commerciale a scappano sull’autostrada, inseguiti e arrestati

0
119

CIVITAVECCHIA – Nel corso dei servizi di controllo del territorio, i Carabinieri della Compagnia di Civitavecchia hanno arrestato 4 persone: tre cittadini romeni, di 21, 22 e 42 anni, tutti senza fissa dimora e con precedenti, per rapina, e un cittadino italiano, di 40 anni, per resistenza a Pubblico Ufficiale e lesioni personali.
Nel tardo pomeriggio, i tre connazionali si sono introdotti all’interno di un negozio di abbigliamento e calzature in un centro commerciale alle porte di Santa Marinella e, mentre si aggiravano tra i vari espositori, hanno asportato numerosi articoli, occultandoli all’interno di due borse, appositamente preparate con schermatura per evitare il controllo dell’antitaccheggio. Appena superate le casse, senza pagare, il responsabile dell’esercizio commerciale, che aveva notato l’atteggiamento sospetto dei tre, li ha fermati per chiedere spiegazioni. I complici, per assicurarsi la fuga, lo hanno spintonato violentemente e fatto cadere a terra, per poi scappare verso il parcheggio. In quel momento un Carabiniere dell’Aliquota Radiomobile, che si trovava all’interno del negozio, libero dal servizio, ha notato l’accaduto e si è diretto verso i tre individui che però sono riusciti a scappare a bordo di un’autovettura, della quale il Carabiniere è riuscito ad annotare numero di targa e direzione di fuga. Richiesto immediatamente l’intervento di una pattuglia tramite la Centrale Operativa, il Carabiniere ha fornito targhe, marca e modello del veicolo e grazie alle informazioni i colleghi di pattuglia in pochi minuti hanno individuato il veicolo ricercato sull’Autostrada A12 in direzione di Roma e, dopo averlo bloccato, hanno proceduto all’identificazione degli occupanti. Nel frattempo il direttore dell’esercizio commerciale, visitato presso il Pronto Soccorso dell’Ospedale di Civitavecchia, è stato giudicato guaribile in 5 giorni per lievi lesioni. I tre al termine degli accertamenti sono stati dichiarati in arresto con l’accusa di rapina in concorso e accompagnati presso la Casa Circondariale di Civitavecchia a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, mentre la refurtiva, dal valore di circa 3.500 euro, è stata interamente recuperata e restituita al legittimo proprietario.
Il quarto arresto è stato eseguito nella tarda serata di martedì dai Carabinieri della Stazione di Ladispoli che, nel corso dei servizi di controllo del territorio, erano intervenuti per una lite in strada tra due fidanzati. I militari, a causa dell’atteggiamento aggressivo dell’uomo verso la donna, anche in loro presenza, hanno deciso di portare i due in caserma per svolgere più approfonditi accertamenti. L’uomo però ha continuato a offendere la donna tentando di avventarsi fisicamente contro di lei, colpendo con un pugno uno dei militari operanti intervenuti per evitare l’aggressione, ferendolo fortunatamente in maniera lieve. Così i Carabinieri, dopo aver bloccato l’uomo, lo hanno arrestato per la resistenza opposta e per le lesioni cagionate al militare, e trattenuto presso le camere di sicurezza a disposizione dell’Autorità Giudiziaria in attesa del rito direttissimo.

  • Share/Bookmark
SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY