Rombano i motori per il quarto “Slalom Civitavecchia Terme Taurine”

0
199

CIVITAVECCHIA – Tutto pronto per la quarta edizione dello “Slalom Civitavecchia Terme Taurine”. L’iniziativa, inizialmente prevista per il 18 Settembre e rinviata a causa dell’allerta meteo, si svolgerà nel corso dell’intera giornata di Domenica 30 Ottobre. Per l’occasione, abbiamo intervistato Enzo De Cicco, direttore sportivo del circolo “Gruppo piloti Civitavecchia”, associazione di appassionati di sport del motore. Una realtà che, anno dopo anno, sta conseguendo importanti risultati di credibilità e partecipazione, tanto da essere inserita nel calendario nazionale della Federazione Motoristica Nazionale, Aci Sport.

Signor De Cicco, siamo ormai ai nastri di partenza della quarta edizione dello “Slalom Civitavecchia Terme Taurine, è tutto pronto?

Abbiamo fatto tutto, forse anche di più. Per noi, che siamo una associazione di volontari, è stato molto difficile rinunciare alla data del 18 Settembre. E’ come se avessimo organizzato per una seconda volta l’evento a distanza di un mese. Uno sforzo organizzativo straordinario. Immagini cosa significa cambiare tutte le targhe, le coppe, il materiale pubblicitario, i permessi, ecc. Nonostante tutto non ci siamo dati per vinti e domani sarà una festa di sport.

I civitavecchiesi in questi anni, attraverso il vostro lavoro, stanno scoprendo la specialità dello slalom, di cosa si tratta?

Lo slalom è una prova di grande abilità, oltre che di velocità. E’ una gara molto tecnica. La media finale della vettura vincitrice non deve superare gli 80 Km/h. Il percorso ha tutta una serie di chicanes delimitate da birilli. I piloti devono evitare di prendere o sfiorare tali birilli, pena una penalità di dieci secondi da sommare al tempo complessivo di gara.

Ci sono piloti civitavecchiesi?

Concorreranno quattro piloti di Civitavecchia, per un totale, almeno al momento, di trentasette. La maggior parte dei corridori presenti vengono dal centro Italia, abbiamo piloti anche dalla Campania e dalla Toscana. Lo sforzo organizzativo consiste anche nel fatto di accogliere tante realtà che vengono da fuori.

Avete avuto dei partner per organizzare l’evento?

Noi abbiamo avuto il supporto e il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio; senza di loro non cedo che avremmo avuto modo di fare molto. Poi ci sono piccoli sponsor, ma importantissimi: dalle officine ai negozi che si occupano di accessori. Insomma, si è mobilitato un po’ tutto il mondo dei motori.

Gli obiettivi per il prossimo anno?

E’ tutto in fase embrionale, ma stiamo immaginando delle cose nuove. Innanzitutto vorremmo fare l’iniziativa a Giugno e soprattutto vorremmo organizzare un vero e proprio rally. L’idea è quella di mettere insieme una tre giorni: il 2 e 3 Giugno la gara rallistica e il 4 Giugno lo slalom. Naturalmente un rally interesserebbe non solo il Comune di Civitavecchia, ma anche quelli di Allumiere e Tarquinia e quindi l’organizzazione sarà ancora più complessa.

 

Jeeg Robot

  • Share/Bookmark
SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY