Regione. De Paolis: “Una legge a tutela del territorio per le aree ad alto rischio ambientale”

0
151

ROMA – “Abbiamo fatto un altro passo avanti, oggi in Consiglio Regionale, approvando la legge ‘Disciplina delle aree ad elevato rischio ambientale’, proposta dal gruppo del M5S. Un risultato importante perché si tratta di una legge a salvaguardia di zone di territorio considerate ad alto rischio ambientale e che serve a tenere insieme una idea di sviluppo sostenibile e la tutela della salute, dell’ambiente e dell’occupazione”.

Così in una nota il consigliere regionale Gino De Paolis, Lista Civica Zingaretti

“La norma – spiega De Paolis – ha quindi una importanza particolare per il territorio di Civitavecchia ed specialmente per tutta la questione riguardante Tvn e la sua dismissione. La Regione, infatti, in collaborazione con gli enti preposti, potrà definire un piano di risanamento individuando le azioni e gli strumenti più idonei a risolvere le criticità di territori inquinati e/o a rischio di inquinamento. Allo stesso momento, sarà possibile realizzate tutte quelle misure atte a eliminare i fattori di rischio ambientale e i relativi rischi per la salute dei cittadini. Si tratta quindi di affrontare con responsabilità i temi legati alla salute e allo sviluppo, alla tutela dei diritti dei cittadini, dei lavoratori e alla salvaguardia dell’ambiente. La legge è stata approvata senza nessun voto contrario e con la sola astensione dei consiglieri di centro destra: un segnale importante di protagonismo della Regione Lazio”.

“Lavoriamo dunque su tutti i fronti e a tutti i livelli istituzionali per non lasciare indietro nessuno, men che mai quei territori come il nostro che negli anni hanno dato moltissimo in termini di servitù – conclude – Oggi con soddisfazione possiamo contare su questo strumento normativo, forte e vincolante, per immaginare e costruire con responsabilità il futuro di intere aree regionali. Sarà nostro impegno quello di tornare sull’argomento e socializzare con tutte le parti questa legge e le sue opportunità”.

.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY