Referendum trivelle: appello dalla società civile per votare Sì

0
427

CIVITAVECCHIA – Il Referendum è un importante strumento di democrazia diretta a disposizione dei cittadini
e appare quindi sorprendente che il Governo inviti all’astensione proprio per quello indetto il 17 aprile, un referendum che aveva visto ben 9 Consigli Regionali come promotori primari.
Stupisce ancora di più la mancanza di un’informazione essenziale che lo Stato dovrebbe assicurare insieme a tempi adeguati e indispensabili a garantire la maggiore conoscenza sui contenuti di questo Referendum ovvero la richiesta di abrogare la norma introdotta dall’ultima Legge di Stabilità (239 dell’art. 1 della legge 28 dicembre 2015, n. 208), che non pone alcun limite temporale di sfruttamento alle concessioni di estrazione e di ricerca di petrolio e gas nelle aree di mare prospicienti la costa e sino a 12 miglia (22,2 chilometri).
Ancor meno sensata appare la scelta di non accorpare il Referendum in un’unica giornata con le prossime elezioni amministrative, non perseguendo l’obiettivo di un evidente risparmio per lo Stato e, quindi, per la collettività.
Auspichiamo quindi la partecipazione di tutti i cittadini al Referendum del 17 Aprile perché schierarsi e votare Sì è la testimonianza più concreta della responsabilità di ciascuno di noi a lavorare per uno sviluppo che non si basi sui combustibili fossili e sulle trivellazioni, mezzi simbolo di un sistema energetico obsoleto e non sostenibile.
Il Referendum del prossimo 17 Aprile ci chiama a riflettere attentamente sulla necessità di lasciare alle future generazioni le risorse ancora disponibili che, come sappiamo, non sono illimitate e un ambiente vivibile, con un’atmosfera non intossicata e un mare in cui le attività antropiche siano rispettose della ricchissima biodiversità e in cui si possa tranquillamente nuotare scongiurando la possibilità che si trasformi in un cupo deserto. Questi obiettivi non sono a costo zero ma richiedono una politica lungimirante che incrementi le fonti rinnovabili, l’uso razionale delle risorse esistenti e persegua con tenacia quella “cura della casa comune”, descritta da Papa Francesco in modo semplice, quanto efficace, nella Lettera enciclica Laudato si’.
Certo, come in tutti i grandi passaggi della storia economica e sociale, anche in occasione di questo Referendum qualcuno avanza la minaccia morale della perdita di posti di lavoro in caso di vittoria del Sì. Che questa sia una falsa argomentazione lo dimostra quella parte del sindacato dei lavoratori che ha dichiarato di essere convinta “…della necessità e dell’urgenza della transizione a un nuovo modello energetico, democratico e decentrato, 100% efficienza energetica e rinnovabili, grande opportunità di crescita economica e di nuova e qualificata occupazione” e che ha invitato, quindi, a votare SI al referendum.
Se veramente si ha a cuore il futuro del Paese, il 17 aprile il nostro invito è a partecipare al Referendum con un forte e democratico SI’.

LE FIRME
Nicola Guzzone – Dirigente Scolastico- Civitavecchia
Stefano Pettinari – Giornalista – Civitavecchia
Gianpiero Baldi – Medico Reumatologo – Civitavecchia
Paolo Mastrandrea – Avvocato – Civitavecchia
Nicola Buonaiuto – Medico geriatra – Civitavecchia
Cristina Maria Nocchi – Agente di Commercio –Civitavecchia
Giuseppe Zonta – Insegnante – Civitavecchia
Giovanni Ghirga – Pediatra – Rappresentante Medici per l’Ambiente – Civitavecchia
Paolo Fustaino – Presidente Gruppo Acquisto Solidale Gaspaleon– Civitavecchia
Fabio Cozzi –Gallerista – Civitavecchia
Donatella Palomba – Medico chirurgo specialista in ginecologia – Civitavecchia
Daniele Postorino – medico chirurgo -Civitavecchia
Ugo Postorino – pensionato – Civitavecchia
Simone Postorino – studente odontoiatria – Civitavecchia
Mauro Mocci – Medico – Presidente Fimg – Civitavecchia
Lina Menini – Pubbliche Relazioni – Civitavecchia
Vittorio Viti – Insegnante – Civitavecchia
Maria Grazia Grassi – Insegnante – Civitavecchia
Fulvio Floccari – Medico nefrologo – Civitavecchia
Massimiliano Pietrini – Medico veterinario – Civitavecchia
Cristina Riccetti – Avvocato – Civitavecchia
Flavio Magliani – Pediatra – Civitavecchia
Dario Menditto – Insegnante – Civitavecchia
Maria Grazia Verzani – Insegnante – Civitavecchia
Franco Grasso – Amministratore – Civitavecchia
Pamela Marchetti – Guda Turistica – Santa Marinella
Maria Elena Lacquaniti – Agente di Assicurazione – Civitavecchia
Riccardo Spurio – Farmacista – Civitavecchia
Emanuele Gransinigh – insegnante – Civitavecchia
Vittorio Tagliani – Guida Turistica – Civitavecchia
Ilaria Zonta – check-in Agent e laureata in mediazione – Civitavecchia

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY