Protocollo d’intesa per ricollocare i lavoratori Privilege

0
283

CIVITAVECCHIA – La Cgil confederale, congiuntamente alla Fiom e alla Filcams, esprime soddisfazione per la firma avvenuta in questi giorni del protocollo d’intesa con l’Autorità portuale di Civitavecchia Fiumicino e Gaeta sul futuro dei lavoratori operanti all’interno del cantiere Privilege.
“Un traguardo raggiunto congiuntamente con l’Autorità portuale – affermano Francesca Megna, Fabio Palmieri e Marco Feuli – che già in uno degli ultimi comitati portuali, esattamente quello di novembre 2015, aveva acceso un focus sulla vicenda Privilege esprimendo preoccupazione per il futuro dei lavoratori. In questo momento la vicenda è in mano alla curatrice fallimentare, la quale ha fissato per i primi di luglio il secondo avviso di gara. L’intesa raggiunta prevede che l’Autorità portuale si farà soggetto attivo per favorire la ricollocazione dei lavoratori oggetto della presente vertenza (nel caso di interessi terzi sull’area) qualora si verificasse l’opportunità di attivazione di nuovi lavori o in caso di incremento di lavorazioni in ambito portuale”.

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY