Primarie Pd, vince ancora Renzi ma è già polemica sui votanti

0
231

CIVITAVECCHIA – Le Primarie del Pd sanciscono la vittoria di Matteo Renzi, anche se con percentuali più basse rispetto al dato nazionale e con polemiche decisamente più calde. L’alta affluenza di iscritti e simpatizzati democrat (ben 2440 elettori, quasi quattro volte il numero dei tesserati in città) che si sono recati ieri nel seggio allestito nella palestra di Piazzale del Pincio, da una parte ha confermato infatti il particolare attivismo dei dirigenti locali nella contesa a tre tra “renziani”, “orlandiani” ed “emiliani”, dall’altra ha dato la stura a commenti maligni e sospetti su alcuni partecipanti di troppo alle Primarie cittadine. Argomento su cui giù nei giorni precedenti la consultazione, soprattutto sui sociali forum ma non solo, lo scambio di accuse tra le fazioni era stato più che evidente. In molti, soprattutto tra renziani e orlandiani, hanno denunciato apertamente il rischio di una contaminazione di voti sia con elettori di centrodestra che di sinistra totalmente esterni al Pd. Al vetriolo in tal senso il commento della Deputata Marietta Tidei a chiusura delle urne: “E’ vergognoso – ha affermato – che esponenti di Sel siano venuti a scegliere il segretario del Pd”. Sul fronte opposto, invece alcuni commenti sui social network hanno accusato l’ex Sindaco Pietro Tidei di aver contattato nei giorni scorsi elettori esterni al Pd invitandoli a votare Renzi.
Nel dettaglio, comunque, Renzi ha ottenuto 1.525 voti, pari al 62,5% (contro il 70% nazionale), mentre Orlando si è fermato a 831 voti, pari al 34% (contro il 20% nel resto del Paese); inconsistente Emiliano, che ha racimolato appena 22 voti, ovvero il 2,5%.
Soddisfatti per la grande partecipazione al voto i consiglieri comunali Marco Piendibene, Rita Stella e Marco Di Gennaro, che parlano di “una grande prova di democrazia che il Partito Democratico, ancora una volta, ha reso possibile perché questo fa parte del nostro DNA”. “Il successo – commentano – nella nostra Città, è dovuto anche alla tenacia ed alla passione dei tanti che nel Partito hanno dedicato intere giornate al raggiungimento di questo importante obiettivo ma la straordinaria partecipazione del popolo delle primarie non può che essere un messaggio di speranza per un prossimo governo di rinascita che restituisca a Civitavecchia il ruolo e la dignità che le compete. In molti guardano al PD come la necessaria alternativa all’attuale giunta cinque stelle e la grande affluenza di ieri è la prova più evidente che deve prepararci ad un’assunzione di responsabilità conseguente al nostro attuale ruolo di consiglieri di opposizione. Probabilmente qualcuno, tra i tanti che ieri hanno partecipato, non avrà votato per noi alle ultime elezioni ma proprio questo elemento, al di là di ogni plausibile senso di appartenenza, deve darci la consapevolezza che il PD rappresenta l’unica grande forza in grado di catalizzare un consenso alternativo all’incapacità del governo cittadino che abbiamo toccato con mano”.
Quanto alla netta affermazione di Renzi, infine, secondo Piendibene, Stella e Di Gennaro si dichiarano soddisfatti “di aver sostenuto il candidato vincente nella certezza che insieme potremo scrivere, come Matteo ha detto, una nuova pagina nella storia del nostro Paese”.

  • Share/Bookmark
SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY