“Potevamo avere la nostra discarica anziché portare i rifiuti a Viterbo”

0
135

CIVITAVECCHIA – Non bastava aver raggiunto livelli da terzo mondo sul sistema idrico, ora potrebbe aggiungersi anche la situazione “rifiuti”.
Un incendio ha infatti provocato la chiusura momentanea del sito dove si raccolgono i rifiuti della nostra città. Civitavecchia avrebbe potuto non risentire del problema e avere la sua discarica prima che le scelte discutibili della giunta pentastellata ci portassero ad utilizzare la discarica di Viterbo. La Regione Lazio sembra aver trovato una soluzione temporanea per il conferimento dei rifiuti nel sito di Aprilia.
I tempi potrebbero però essere molto più lunghi e i costi potrebbero aumentare. In una città già sporchissima, piena di perdite idriche ma senza una goccia d’acqua dai rubinetti in molte zone potremmo rischiare di trovarci di qui a poche ore anche ad avere i rifiuti sotto le finestre di casa.
Il sindaco Cozzolino invita però al senso di responsabilità. I cittadini di Civitavecchia devono pazientare se non possono usufruire dell’acqua nelle proprie abitazioni, devono pazientare se rompono le proprie auto a causa dei crateri sulle strade della città, devono pazientare se camminando per la città devono sopportare la puzza che ormai è costante.
Ci auguriamo che la situazione venga gestita nel migliore dei modi e che si riesca a non creare ulteriori disagi a dei cittadini già stanchi ed arrabbiati per la situazione della città.

Mirko Mecozzi – consigliere comunale Polo Democratico
Claudia Feuli – segretaria Gd Civitavecchia

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY