Porta Futuro apre anche a Civitavecchia, una opportunità in più per l’occupazione

0
2420

smeriglioCIVITAVECCHIA – Si è svolta questa mattina a Via Dalmazia, in pieno centro, l’inaugurazione di Porta Futuro Lazio- Civitavecchia. Alla presenza del Vice Presidente della Regione Lazio Massimiliano Smeriglio, sono state delineate le linee guida del progetto. Porta Futuro è infatti un progetto della Regione Lazio, pubblico e gratuito, realizzato in collaborazione con gli Atenei, che offre a tutti l’opportunità di crescere professionalmente, attraverso servizi di orientamento e di formazione, per posizionarsi al meglio sul mercato del lavoro. Attualmente sono 8 le sedi aperte, diffuse nel territorio regionale, che permettono a tutti i cittadini ed aziende di utilizzare più agevolmente i servizi innovativi e completamente gratuiti per l’aumento dell’occupabilità previsti nel modello “PFRU”. Anche a Civitavecchia ci sarà un team di operatori che accoglierà le persone che si presenteranno, illustrandogli tutti i servizi disponibili, realizzando una prima analisi dei fabbisogni e sondando motivazione ed obiettivi professionali. I cittadini vengono poi accompagnati alla fruizione personalizzata dei servizi, formativi o di orientamento, anche mediante il rilascio delle credenziali per l’utilizzo del software Porta Futuro attraverso il quale è possibile creare il proprio Cv ed inviarlo, accompagnato da un testo di presentazione, alle aziende che cercano personale presenti nel database. Porta Futuro sarà anche un luogo dove poter usufruire di servizi di incontro diretto con i cittadini alla ricerca di occupazione mediante la realizzazione di Recruitment Day, Career Day e di eventi per l’ Employer Branding porta futuro(promozione dell’immagine di un’azienda). Numerose le personalità politiche e gli operatori del settore presenti stamattina: oltre a Smeriglio, immancabile la presenza del consigliere regionale Gino De Paolis, che ha, in questi anni, incalzato e sollecitato la creazione di Porta Futuro a Civitavecchia a tutti i livelli, compreso il commissario di Lazio Disu Carmelo Ursino, anch’egli presente all’iniziativa di stamattina. Tra i presenti si registrano le presenze importanti di Mario Tallarico, direttore del centro di formazione professionale; Alessio Gismondi, presidente del Cna. La creazione di Porta Futuro dovrà necessariamente, a detta degli intervenuti, collocarsi dentro un lavoro sinergico anche con il centro per l’impiego e Bic Lazio. Le altre sedi attive sul territorio regionale si trovano a Roma (Città Universitaria, Tor Vergata e Roma Tre), Rieti, Viterbo, Latina e Cassino. La sede di Civitavecchia (via Dalmazia, 28) sarà aperta lunedì, mercoledì e venerdì dalle 10.00 alle 16.00, martedì e giovedì dalle 9.00 alle 18.30.
I primi seminari che verranno realizzati da Porta Futuro Civitavecchia ed a cui sarà possibile iscriversi tramite il sito www.portafuturolazio.it da subito sono:

• Inglese Autopresentazione – 22 dicembre dalle ore 10.00 alle 19.00.
• CV e lettera di presentazione – 30 novembre dalle ore 10.00 alle 16.00.
• Social Network e tecniche di ricerca attiva – 20 dicembre dalle ore 10.00 alle 16.00.
• Redigere un business plan – il corso è articolato in 2 moduli, un incontro d’aula ed una giornata di sessioni individuali per il supporto alla redazione del business plan – Primo modulo: 28 novembre dalle ore 10.00 alle 16.00. Secondo modulo: 5 dicembre dalle 9.00.

porta futuro4“Un’occasione, quindi, per il nostro territorio, su cui si è lavorato molto e in silenzio, come piace fare a noi”. Così si è espresso Gino De Paolis, capogruppo di Insieme per il Lazio alla Regione, accompagnato da Marta Bonafoni, anch’essa consigliera regionale di Insieme per il Lazio. “Un altro obiettivo centrato – hanno aggiunto – La Regione Lazio ha dimostrato, anche con questo sforzo di risorse, una attenzione importante al territorio, fortemente in crisi dal punto di vista occupazionale, nonostante la presenza di importanti realtà produttive. La disoccupazione soprattutto giovanile è un dramma a cui la Regione prova a dare risposte positive e soprattutto una speranza concreta. Porta Futuro è infatti un luogo fisico, pubblico e completamente gratuito, dove chiunque può rivolgersi per crescere professionalmente, attraverso servizi di orientamento e di formazione, per posizionarsi al meglio sul mercato del lavoro e che permette a tutti i cittadini ed aziende di utilizzare più agevolmente i servizi innovativi per l’aumento dell’occupabilità. Un luogo di incontro quindi, tra realtà produttive e chi è in cerca di lavoro. Con l’attivazione di Porta Futuro si realizza un sogno- spiegano- ossia quello su cui abbiamo iniziato un ragionamento già nella nostra campagna elettorale del 2013: la costruzione di quella “cittadella del lavoro” che dovrà agire come cabina di regia per mettere a sistema la domanda di lavoro e formazione, anche di qualità, con l’offerta delle aziende. Civitavecchia sarà parte integrante e attiva di un network che vede realtà universitarie consolidate come Roma Sapienza e Roma Tre, o Viterbo e Cassino. L’apertura di questa sede serve anche ad aprire un ragionamento serio sullo sviluppo del polo universitario di Civitavecchia, obiettivo su cui è fondamentale investire risorse e politiche. Oggi è solo l’inizio, ma torneremo a parlare di Porta Futuro perché è nostra premura pubblicizzare questa nuova realtà, con l’obiettivo di coinvolgere l’intera cittadinanza facendo conoscere l’enorme opportunità che offre. Buon governo, decentramento e politiche attive quindi, quelle della Regione Lazio, che provano ad incidere con concretezza ad invertire la rotta di una crisi che persiste, specialmente nelle zone più periferiche del Lazio.”

Jeeg Robot

Video intervento Vice Presidente Regione Lazio Massimiliano Smeriglio

Guarda il video dell’inaugurazione con l’intervento di Gino De Paolis:

 

 

 

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY