NewCo, i sindacati strigliano l’Amministrazione

0
158

CIVITAVECCHIA – I sindacati incalzano il Comune sul futuro di Hcs delle partecipate. Il silenzio dell’Amministrazione rispetto agli incontri previsti per gennaio rispetto alla costituenda NewCo preoccupano non poco le organizzazioni, Cgil e Usb in primis, che aggiungono sul magro piatto della bilancia anche il persistente mancato pagamento di parte delle tredicesime ai dipendenti di Hcs.
Abbiamo ormai superato il giro di boa della metà di gennaio del nuovo anno ma ancora non c’e traccia della convocazione da parte dell’Amministrazione di Civitavecchia per le riunioni sindacali riguardo la vicenda Hcs – afferma il segretario della Cgil territoriale Alberto Manzini – Eppure a dicembre, ci sono state date ampie assicurazioni che questi incontri si sarebbero svolti proprio in questi giorni. Inoltre ci risulta ancora non retribuita parte delle Tredicesime mensilità ad alcune decine di lavoratori. Tali condizioni stanno diventando insostenibili. Riteniamo grave da parte del Comune sia il silenzio rispetto alle convocazioni per avviare la fase conclusiva di un accordo auspicabile, sia il silenzio rispetto al effettivo pagamento del saldo delle tredicesime. Auspichiamo un rapido superamento di questi fatti che gravano solo e pesantemente sui dipendenti. In caso contrario – conclude – la CGIL, unitariamente con le altre OOSS, predisporranno tutte le iniziative vertenziali e di lotta che si renderanno necessarie”.
Sulla stessa linea l’Usb, che per voce di Flavio Zeppa e Giancarlo Ricci si domanda: “A quando la discussione tecnica di inserimento del personale nella nuova New Co?”. “Ci hanno messo fretta e furia per la discussione dell’accordo sindacale – affermano – e poi invece l’Amministrazione e i Liquidatori sembrano spariti nel nulla, forse per loro è più importante la crisi Comunale che li attanaglia anziché i problemi de lavoratori; nel frattempo vengono usati modi e decisioni a loro piacimento nelle società, con atti interni e con il rischio di far saltare l’accordo intercorso a fatica con le Organizzazioni Sindacali tutte. Se questa è la nuova linea della Amministrazione Comunale, se l’Assessore Savignani continua così nel suo silenzio e i Liquidatori continuano a gestire le società in questi modi, la USB è pronta a disdire gli accordi e a intraprendere tutte le iniziative di lotta a fianco dei lavoratori che sono gli unici a pagare le conseguenze delle politiche scriteriate di chi amministra”.

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY