NewCo, gli strali dell’opposizione su Cozzolino

0
249

CIVITAVECCHIA – Strali dell’opposizione sulla Giunta Cozzolino dopo il rinvio del Consiglio comunale di ieri sulla NewCo per mancanza del numero legale, con quattro consiglieri della maggioranza assenti.
Le critiche del Primo cittadino alla minoranza, rea a suo dire di non avere garantito lo svolgimento della seduta per un provvedimento vitale circa il futuro dei dipendenti delle partecipate, non sono per nulla piaciute a Forza Italia che oggi risponde per le rime.
“Chi ha toccato il fondo è proprio il sindaco – commentano dal partito azzurro – ormai destinato a imperitura memoria. Il sindaco dei ‘soldi sporchi di sangue’ di Enel, poi oggetto di trattativa per sette milioni, non potrà mai essere dimenticato per questo clamoroso salto mortale che lo ha portato da una accusa di vera e propria infamia alla subalternità nei confronti dell’azienda. Così come chiunque ricorderà per sempre anni e anni in cui le famiglie civitavecchiesi sono state costrette a vivere senz’acqua. Forse perché a Cozzolino è sempre arrivata?”. “Intanto – proseguono gli esponenti di Forza Italia – chi inquinava ha pagato o è stato premiato, i consiglieri restano fedeli e per uno straccio di evento estivo, La Balera, bisognerà pure pagare, con tanto di allestimento di una barriera in mezzo alla Marina che deturperà le passeggiate della gente. In compenso aprirà il forno crematorio delle armi, mentre lo stadio ‘Fattori’ va verso, invece, una clamorosa chiusura dei battenti; il mondo del commercio viene lasciato da solo ad agonizzare e le strategie per creare posti di lavoro restano completamente ignote e ignorate. L’unica cosa indecorosa è quindi che il sindaco resti dov’è insieme ai suoi quattro consiglieri, dai quali ci si aspetterebbe per la verità un attimo di riflessione seguito dalle conseguenti, inevitabili decisioni. Magari evitando di dare, proprio sull’argomento della Newco che si apprestano comunque ad affrontare in seconda seduta e senza imbarazzo da numero legale, di inserire un pericoloso precedente: perché se i debiti si possono non pagare, presto potrebbero pretenderlo anche i cittadini”. “Che dire? Che noi di Forza Italia avevamo non solo previsto, ma pubblicamente detto che è meglio un “vecchio” capace di un nuovo incapace, peraltro assai più vecchio di quelli che c’erano prima, vista la posizione assunta nei confronti dei poteri forti, dal porto all’Enel”. “Se tuttavia vogliamo dire la verità fino in fondo ai cittadini – concludono da Forza Italia – e liberarli dal giogo di questa amministrazione, facciamo fronte comune in maniera compatta per restituire la parola all’elettorato, prima che Civitavecchia sia ridotta ad un deserto”.
Rincara la dose la Deputata Pd Marietta Tidei: “Sono rimasta basita nell’ascoltare il sindaco Cozzolino che in un’intervista televisiva ha accusato i consiglieri di opposizione di essere i responsabili della mancata approvazione del provvedimento per la costituzione della newco perchè hanno abbandonato i lavori d’aula, determinando l’assenza del numero legale necessario per il via libera al provvedimento. Forse è il caso di ricordare al primo cittadino che in aula erano assenti quattro consiglieri di maggioranza e successivamente i consiglieri di opposizione hanno lasciato l’aula. E’ poi importante ricordare sempre a Cozzolino che quando si porta all’attenzione del Consiglio comunale un provvedimento si dovrebbe preoccupare la stessa maggioranza di avere i numeri necessari. Tra l’altro l’opposizione è sempre stata contraria a questo provvedimento e per questo motivo ha abbandonato i lavori. In Parlamento i deputati e i senatori del Movimento 5 Stelle spesso e volentieri abbandonano l’aula per sabotare i provvedimenti della maggioranza. Come mai questo comportamento viene legittimato a livello nazionale e poi, quando si tratta degli altri, e a livello locale, si sceglie un criterio diverso, puntando il dito contro? Cozzolino e la sua Giunta pensassero a tutto quello che hanno promesso in campagna elettorale: dopo due anni non si intravede il minimo cambiamento, se non in negativo”.

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY