Mercatini e polemiche, l’Ascom: “Serve programmazione e condivisione”

0
126

CIVITAVECCHIA – “L’evento dei mercatini di sabato, con il blocco del traffico in un punto nevralgico della viabilità cittadina, riporta all’attenzione due temi commercialmente strategici: l’opportunità di coinvolgere gli esercenti locali, e la definizione attenta degli aspetti organizzativi per non arrecare disagio alla cittadinanza”. A parlare è il neo Presidente della Confcommercio Civitavecchia Graziano Luciani, anch’egli critico nei confronti della manifestazione che ha visto protagonisti in città gli ambulanti di Forte dei Marmi.
“Integrare e migliorare l’attrattiva commerciale della città – afferma Luciani – significa ampliarne l’offerta senza pregiudicare quella esistente: davvero i civitavecchiesi sentono l’esigenza di poter acquistare abbigliamento ed accessori per la casa presso ‘mercatini di qualità’? D’altro canto, i commercianti in primis ambiscono a creare maggior valore per la città e per le proprie attività. E questo aspetto deve portare ad una riflessione: è compito nostro, di tutta la categoria, condividere interventi e dare indicazioni forti e decise su come vogliamo che sia realizzata una programmazione. Da Presidente della Confcommercio di Civitavecchia, sin dal giorno del mio insediamento, ho fatto continui richiami all’unità della categoria. Oggi sono di nuovo a ribadirlo, perché, solo con le nostre indicazioni, si possono evitare danni per la categoria e disagi per la cittadinanza”.
“Solo con l’unità, con le proposte, con la programmazione – conclude – potremmo avere il potere di supportare scelte politiche ed avere degli eventi che migliorino efficacemente l’offerta commerciale della città”.

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY