Mecozzi: “Ripristinare subito la squadra di pronto intervento Comunale”

0
184

CIVITAVECCHIA  – “Come avevo annunciato, ma era facilmente prevedibile, è bastato il classico inaspettato temporale estivo per mettere in ginocchio una viabilità già penalizzata da 14 mesi di indifferenza da parte del l’amministrazione comunale che le ha riservato manutenzione zero”. L’ex assessore alle opere pubbliche Mirko Mecozzi commenta così le nuove voragini apertesi sulle strade cittadine dopo le piogge deli giorni scorsi.
“L’ incuria la fa da padrone da Nord a Sud – afferma Mecozzi – passando dapprima per le periferie, sembra di passare su un percorso di guerra, la zona industriale ormai è al collasso con la sua strada principale ancora chiusa, il centro le fa eco, Campo dell’oro, S.Gordiano e Boccelle gridano aiuto, S.Liborio ormai è rassegnato. La viabilità è fortemente caratterizzata da buche profonde, voragini aperte da mesi transennate e non riparate, avvallamenti e sconnessioni che rendono difficile il transito per automezzi, ciclomotori e pedoni è quello che è successo in via A. Montanucci e in via Paolo Vidau ne è la testimonianza. Mai si era vista tanta trascuratezza nella gestione della viabilità al punto che la squadra comunale è stata smantellata a favore del servizio idrico, sul quale stendo un velo pietoso, con l’unico risultato che neanche più le buche vengono riparate mettendo a serio rischio il transito veicolare e pedonale. Mi corre l’obbligo, anche se lo avrei volentieri evitato di indicare un quadro di raffronto tra i miei 18 mesi di mandato ed i 14 dell’attuale amministrazione che vede investimenti sull’ordine di qualche milione di euro a fronte del zero assoluto, rammento l’accesso Sud, il centro urbano, l’area mercatale, le manutenzioni straordinarie che hanno partorito a costo zero un parcheggio da 200 posti illuminato nuovo di zecca ancora inspiegabilmente chiuso”. “La città – prosegue Mecozzi -merita più attenzione e la sicurezza stradale dovrebbe essere uno degli obiettivi primari di una Amministrazione attenta alle esigenze dei propri concittadini invece di fregarsene come appare. Bisogna fare più attenzione ad una viabilità che si è dimostrata fragile alle prime piogge ed allora bisognerebbe correre ai ripari, magari ripristinando il servizio di viabilità con tutti i suoi componenti in maniera da coprire le emergenze, attivando le procedure previste dalle legge per situazioni di urgenza e somma urgenza, utilizzando parte dei proventi delle multe elevate dalla Polizia Locale per l’anno in corso. Ecco – conclude – basterebbe poco per risanare a livello di sicurezza un servizio essenziale che dovrebbe garantire la pubblica incolumità degli utenti stradali. Per quanto mi è stato possibile io l’ho fatto, adesso tocca a voi, la città aspetta e non va delusa”.

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY