“L’angolo di Neanderthal”. Il parcheggio del furbone

0
177

CIVITAVECCHIA – E’ una condizione piuttosto nota, quella di disperazione che affligge la gran parte degli automobilisti nel momento di cercare il parcheggio. Magari si va di fretta, magari si scongelano i prodotti surgelati appena acquistati o magari più semplicemente ci si è stancati di trascorrere troppo tempo alla ricerca di un posto idoneo, soprattutto nei pressi del centro. E infatti non tutti trovano un posto propriamente idoneo, come il guidatore di questa Smart, che per scongiurare il pericolo della depressione cronica da parcheggio, si è letteralmente inventato un posto auto in via Annovazzi parcheggiando perpendicolarmente rispetto all’inizio del marciapiede, anzi sovrastandolo direttamente. Certamente la creatività va apprezzata, se non fosse che le ridotte dimensioni della macchina non giustificano l’arrogarsi il diritto di piazzare entrambe le ruote posteriori su un marciapiede di per sé non troppo ampio, ostacolando l’eventuale passaggio di carrelli, passeggini o peggio, carrozzine di persone invalide.

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY